Dipendenza da videogiochi?

El_Baro

Poichè sono un genio
Videogiochi, in un bosco si cura la "dipendenza"

amsterdam - Dovranno sopravvivere per due settimane nei boschi fra Olanda e Germania, stando lontani dai loro amati-odiati computer: questo promette la clinica Smith and Jones di Amsterdam, specializzata da anni nella cura di ogni tipo di dipendenza, che quest'anno ha deciso di organizzare a luglio il primo campo di sopravvivenza per i drogati dei videogames, visto il numero crescente di adolescenti, soprattutto ragazzi fra gli 8 e i 18 anni, che possono passare fino a 16 ore davanti allo schermo di un computer.
Obiettivo del corso, spiegano gli organizzatori, è di dimostrare che la vita reale può essere molto più emozionante e avventurosa di quella vissuta attraverso lo schermo di un pc. Da studi condotti dall'università di Amsterdam emerge infatti che la dipendenza è legata soprattutto ai video giochi violenti e sanguinari, che producono un sorta di identificazione da parte del giocatore. Alla dipendenza da video si associa spesso una dipendenza anche da droghe come la cocaina, come racconta Tim, uno dei pazienti. La clinica ha già avuto in cura quest'anno una ventina di "gamers", dopo avere cominciato a rendersi conto già dall'anno scorso che la dipendenza da video giochi costituiva un vero problema. Un numero sempre crescente di pazienti affetti da dipendenza da droga confessava, infatti, di passare un numero enorme di ore davanti al computer, cercando solo di arrivare al livello superiore di un video gioco
.


Ciao raga cosa ne pensate di questa "cura", magari tra qualche tempo ci ritroveremo tutti, noi amanti dei videogiochi, in un bosco. :D
Secondo voi può essere valida questa idea?
 
El_Baro ha detto:
Ciao raga cosa ne pensate di questa "cura", magari tra qualche tempo ci ritroveremo tutti, noi amanti dei videogiochi, in un bosco. :D
Secondo voi può essere valida questa idea?
azz tra un po' in Olanda si faranno anche le strisce di dvd.
Può essere efficace, certo, ma una volta terminata la terapia se ne torneranno di fronte ai loro PC e videogame vari!
 

GodOfFinalFantasy

Skywarrior
El_Baro ha detto:
Videogiochi, in un bosco si cura la "dipendenza"

amsterdam - Dovranno sopravvivere per due settimane nei boschi fra Olanda e Germania, stando lontani dai loro amati-odiati computer: questo promette la clinica Smith and Jones di Amsterdam, specializzata da anni nella cura di ogni tipo di dipendenza, che quest'anno ha deciso di organizzare a luglio il primo campo di sopravvivenza per i drogati dei videogames, visto il numero crescente di adolescenti, soprattutto ragazzi fra gli 8 e i 18 anni, che possono passare fino a 16 ore davanti allo schermo di un computer.
Obiettivo del corso, spiegano gli organizzatori, è di dimostrare che la vita reale può essere molto più emozionante e avventurosa di quella vissuta attraverso lo schermo di un pc. Da studi condotti dall'università di Amsterdam emerge infatti che la dipendenza è legata soprattutto ai video giochi violenti e sanguinari, che producono un sorta di identificazione da parte del giocatore. Alla dipendenza da video si associa spesso una dipendenza anche da droghe come la cocaina, come racconta Tim, uno dei pazienti. La clinica ha già avuto in cura quest'anno una ventina di "gamers", dopo avere cominciato a rendersi conto già dall'anno scorso che la dipendenza da video giochi costituiva un vero problema. Un numero sempre crescente di pazienti affetti da dipendenza da droga confessava, infatti, di passare un numero enorme di ore davanti al computer, cercando solo di arrivare al livello superiore di un video gioco
.


Ciao raga cosa ne pensate di questa "cura", magari tra qualche tempo ci ritroveremo tutti, noi amanti dei videogiochi, in un bosco. :D
Secondo voi può essere valida questa idea?
Probabilmente ha la sua efficacia, tu El_Baro dovresti essere il primo ad andarci, con tutto quello che giochi!!!
 

El_Baro

Poichè sono un genio
FF mightyduck ha detto:
Può essere efficace, certo, ma una volta terminata la terapia se ne torneranno di fronte ai loro PC e videogame vari!
Anke secondo me, anzi torneranno a giocare ankora di più dopo essere stati lontani per settimane :D.......
 

Rayzen

Senior Member
non posso! io sono un gran videgiocatore mi piacciono da matti però penso di passare più tempo a giocare a calcio (con gli amici) e fare arti marziali a fare tantissime cose! quindi io anke se volessi nn diventerei dipendente fino a quel punto! e penso ke nn sia colpa dei videogames se alcuni vanno fuori.....
 

turks

KaLuTIkA
chi mi accompagna?????? :D :D :D non credo che servi a qualcosa comunque!!!!!!come ha detto mighty una volta tornato a casa si ricomincia a giocare!!!!!!specialmente "adesso"(certo proprio adesso) che usciranno FF12 e KH2!!!!!! :D :D
 
turks ha detto:
chi mi accompagna?????? :D :D :D non credo che servi a qualcosa comunque!!!!!!come ha detto mighty una volta tornato a casa si ricomincia a giocare!!!!!!specialmente "adesso"(certo proprio adesso) che usciranno FF12 e KH2!!!!!! :D :D
ora turks, scusami eh...ma non potevi aspettare un altro paio di giorni per cambiare la tua...ehm...residenza?? :D:D:D hai scelto davvero il momento sbagliato! :D
 

djabort

Killer Application
E IO CHE credevo di essere un videodipendente perchè ho giocato dieci ore di fila a metal gear solid 3 per due giorni conseutivi...ma questi sono....posseduti!!! sedici ore???? vuoldire che quando non dormono giocano in pratica.
per me è una valida proposta....quello che manca ai videodipendenti sono le esperienze di vita. che ti fanno rendere conto che c'è molto di meglio dei videogiochi
 

VincentValentine

Cavaliere d'oro
non mi è piaciuto l'accostamento dei videogiochi con la droga.
cmq io dei videogiochi non posso fanre a meno, sono diventati una medicina
 
El_Baro ha detto:
Videogiochi, in un bosco si cura la "dipendenza"

amsterdam - Dovranno sopravvivere per due settimane nei boschi fra Olanda e Germania, stando lontani dai loro amati-odiati computer: questo promette la clinica Smith and Jones di Amsterdam, specializzata da anni nella cura di ogni tipo di dipendenza, che quest'anno ha deciso di organizzare a luglio il primo campo di sopravvivenza per i drogati dei videogames, visto il numero crescente di adolescenti, soprattutto ragazzi fra gli 8 e i 18 anni, che possono passare fino a 16 ore davanti allo schermo di un computer.
Obiettivo del corso, spiegano gli organizzatori, è di dimostrare che la vita reale può essere molto più emozionante e avventurosa di quella vissuta attraverso lo schermo di un pc. Da studi condotti dall'università di Amsterdam emerge infatti che la dipendenza è legata soprattutto ai video giochi violenti e sanguinari, che producono un sorta di identificazione da parte del giocatore. Alla dipendenza da video si associa spesso una dipendenza anche da droghe come la cocaina, come racconta Tim, uno dei pazienti. La clinica ha già avuto in cura quest'anno una ventina di "gamers", dopo avere cominciato a rendersi conto già dall'anno scorso che la dipendenza da video giochi costituiva un vero problema. Un numero sempre crescente di pazienti affetti da dipendenza da droga confessava, infatti, di passare un numero enorme di ore davanti al computer, cercando solo di arrivare al livello superiore di un video gioco
.


Ciao raga cosa ne pensate di questa "cura", magari tra qualche tempo ci ritroveremo tutti, noi amanti dei videogiochi, in un bosco. :D
Secondo voi può essere valida questa idea?
secondo me hanno ragione perchè non bisogna stare tanto tempo davanti alc omputer o la playstation o la tv.bisogna vivere la vita perchè c'è chi la vive e chi no
 
Top