L'angolo del trash

Ex-Soldier

Vyse the Legend
10 Gennaio 2008
1.906
0
35
33
oldschoolrpg.altervista.org
Finalmente apro questo topic per far conoscere alla massa ignorante(XD) questo genere di film sempre ingiustamente bistrattato:il trash!Sto parlando di quei film low budget,caratterizzati spesso da scene montate a caso,effetti speciali disegnati sulla pellicola col pennarello,dialoghi assurdi e attori difficili da definire tali.Eppure questo genere racchiude delle vere e proprie perle,dei capolavori immortali che meritano di diritto di entrare nella Hall of Fame del cinema.Per inaugurare il topic iniziamo subito con un culto che ho visto un paio di giorni fa con degli amici.Quanto segue è una recensione frutto di due menti malate,la mia e quella di un mio compare:

God87 ha detto:
DUNYAYI KURTARAN ADAM
Regia: Çetin Inanç
Attori: Cüneyt Arkin, Aytekin Akkaya, Füsun Uçar, Hüseyin Peyda
Anno: 1982
Provenienza: Turchia

guerrestellariturcoyn7.jpg



Murat e Ali, dopo una terribile battaglia spaziale, atterrano in un desertico pianeta e vengono catturati dall'esercito di un malvagio tiranno dal costume di gomma che ricorda un'istrice. Riusciranno a fuggire, si uniranno alla causa degli oppressi e inizieranno così un lungo addestramento che li porterà così a sconfiggere tutte le truppe del dittatore e ad affrontarlo in un'ultima battaglia, con l'ausilio di una leggendaria e mistica spada di cartone...stesso...

Meraviglioso rip-off turco della saga di Star Wars (tanto da venire comunemente chiamato all'estero Turkish Star Wars), Dünyayı Kurtaran Adam (letteralmente L'uomo che salva il mondo) è uno dei più grandi capolavori che la cinematografia di serie z abbia mai prodotto, talmente trash che anche solo pensare di stare a descriverne tutte le primizie si risolverebbe in un papiro interminabile. Vi basti solo l'idea: due piloti turchi affrontano un esercito di peluche (si, proprio poveri sfigati costretti ad indossare giganteschi costumi da teletubbies) con arti marziali degeneri, in un montaggio meravigliosamente schifoso e schizofrenico che taglia ogni musica di punto in bianco e rende caotico e indescrivibile ogni scontro o scena action. Le musiche sono tutte rubate illecitamente dalla saga di Indiana Jones (mentre dalla saga di Star Wars e BattleStar Galactica sono prese le numerosissime clip di battaglie spaziali), gli attori è come se non ci fossero, gli effetti speciali "importanti" sono dati da raggi laser disegnati a mano e la regia è di una basicità ed incompetenza preoccupante (primo piano di quello che parla, primo piano di quello che risponde, e ripetere per 10 volte). Ma questo non può ancora darvi l'idea del livello z che si respira in questo ultra low-budget: abbiamo riferimenti al Corano ed Allah; abbiamo il protagonista Murat che in ognuno dei numerosissimi scontri che lo vedono protagonista salta come un ranocchio infinite volte in aria anche quando non serve; c'abbiamo sempre Murat che, da eroe positivo, si mette allegramente a tagliare a metà o a decapitare con le sole mani quei poveri peluche che tentano di sconfiggerlo, c'abbiamo scontri la cui coreografia si risolve nei mostri che attaccano uno alla volta gli eroi, mentre gli altri nello sfondo li vediamo starsene a farsi gli affari propri correndo su se stessi in modo inquietante, e ancora... Ali, il secondo "jedi" della vicenda, che sopravvive ad ogni genere di scontro e poi muore saltando in aria per puro caso su una ridicola mina; gli eroi che fuggono via dall'attacco di alcune patetiche mummie lasciando donne, bambini e vecchi venire da essi massacrati; effetti sonori culto; un'improbabile trama che vede il ridicolo villain tentare di rubare il cervello ad uno dei due eroi, perchè con esso potrà avere ragione su una barriera eretta dal genere umano di pura energia psichica (?!); rocce scagliate in aria coi piedi che esplodono come se dentro ad esse ci fosse nitroglicerina (?!)... E come ciliegina sulla torta, l'unica versione reperibile di questo capolavoro è totalmente virata ad un verde e ad un giallo abbaglianti, per merito di una totale denaturazione dei colori originali, altro artefizio che contribuisce a generare la leggenda che Dünyayı Kurtaran Adam è forse il più grande z movie che l'umanità ricordi. Inutile dire che questo capolavoro è da vedere, e forse non riuscirete a trovare nulla di davvero meglio in ambito spazzatura. Se il Dio del trash esiste,eccolo qua.

questo film è una delle cose per cui vale la pena vivere.A breve verranno presentati altri trash.Usate pure questo thread per commentare,postare altri trash di vostra conoscenza o semplicemente dire cosa ne pensate di questo genere.
 

Nerodmc4

Filmsource STAFF
11 Giugno 2007
2.423
3
36
29
Verona
Lo devo guardare xD
Comunque bel treadh credo che con tutti i video trash durerà molto.

P.S. vale pure Dragon ball il film(quello con le persone)?
 

Ex-Soldier

Vyse the Legend
10 Gennaio 2008
1.906
0
35
33
oldschoolrpg.altervista.org
Nerodmc4 ha detto:
Lo devo guardare xD
Comunque bel treadh credo che con tutti i video trash durerà molto.

P.S. vale pure Dragon ball il film(quello con le persone)?
No beh,quello non è ancora uscito,e poi è un trash che non aspira ad esserlo.Qua si parla proprio di tutt'altro,film low budget,fatti da attori\registi incompetenti.Dragon Ball sarà sicuramente un trash,ma non è di quel genere di trash che si parla in questo thread. XD
 

Teocida

Oltreuomo
29 Luglio 2007
3.870
0
35
37
Io, una notte di tanto tempo fa, vidi questo film con i miei amici


Da paura :D
 

Teocida

Oltreuomo
29 Luglio 2007
3.870
0
35
37
Ex-Soldier ha detto:
Teocida,speri di uscirtene cosi?Dacci qualche informazione sulla trama o sul film in generale :D

Asd ok

Allora, il titolo in italiano è "Ercole, Sansone, Maciste e Ursus gli invicibili" e già da quì si può capire che gran cagata sia :D

Regia di Giorgio Capitani

Attori:

Sergio Ciani
Renato Rossetti
Nadir Moretti
Yan Lavor
Luciano Marin
Helen Chanel
Moira Orfei :'D
Arnaldo Fabrizio
Nino Dal Fabbro
Attilio Dottesio
Livio Lorenzon
Valentino Macchi
Nino Marchetti
Elisa Montes
Maria Luisa Ponte
Conrado Sanmartin
Carlo Tamberlani
Lia Zoppelli

Trama:
Ercole, di ritorno da uno dei suoi (tanti) viaggi, viene intercettato dal padre Zeus, che lo pone di fronte ad un bivio: se prenderà la strada alla sua destra, andrà verso l'avventura e la gloria, se prenderà la sinistra, conoscerà l'amore. Ercole, nonostante il paterno sconcerto, imbocca la strada dell'amore... è l'inizio della più sgangherata avventura dell'eroe dei peplum per eccellenza che, nel tentativo di conquistare la bella di turno, arriverà a sfidare nientemeno che il suo alter-ego medio-orientale, Sansone... scontro finale fra i due citati, con le guest stars Maciste ed Ursus.

Vi dico solo che Sansone, che il Mito lo vuole di natali ebrei, nel film è rappresentato con il cappello da rabbino e le treccine tipiche :D
 

Teocida

Oltreuomo
29 Luglio 2007
3.870
0
35
37
Ebbene si: DOPPIOPOSTO.

Lo faccio per segnalare un altro capolavoro del trash, di cui cercando alcune info in rete mi accorgo che è pure firmato da un esperto del genere (non trash, ma del genere a cui dovrebbe appartenere il film).

Il film in questione è questo:


Anch'esso venne visto da me e i miei amici una notte di tanto tempo fa, ma ricordo perfettamente le sonore risate che ne scaturirono. Risate quasi ininterrotte dato che questo film venne stoppato solamente dal meteo e mai dalla pubblicità.

Titolo: Il maestro del Terrore

Regia: Lamberto Bava D:

Attori: Tomas Arana (Vincent Omen), David Brandon, Carole Andrè, Ulisse Minervini

Trama: Un regista pluripremiato di film Horror licenzia il proprio sceneggiatore per incompetenza. Questo però, abbastanza scocciato di aver perso il lavoro, si reca una notte nella villa del suo ex "capo" insieme ad un complice ben deciso a vendicarsi di lui e la sua famiglia.

Se vi piace il sangue di pomodoro, la suspence casereggia e lo sconfiggere i nemici come solo Tiger Woods saprebbe fare, questo è il film per voi.

Una perla: L'amico dello sceneggiatore invade la villa usando una maschera raffigurante un uomo pelato. Quando essa verrà tolta pià avanti nel film si scopre che la sua vera faccia è
la stessa della maschera, solo con i capelli ._.

EDIT: Ex, hai fatto veramente male ad aprire questo thread. Fino a qualche anno (ma anche adesso, anche se la passione sta andando scemando) i miei amici ed io eravamo dei veri fanataci dei film di *****. Te lo intasero tutto da solo con tutta la ***** che ho visto in questi anni :'D
 

Ex-Soldier

Vyse the Legend
10 Gennaio 2008
1.906
0
35
33
oldschoolrpg.altervista.org
Bravo Teocida.opo questa rivelazione ti stimo ancora di più.Un giorno faremo un meeting e ci vedremo film di ***** fino ad esaurirci.Intanto posto un'altra recensione di un film visto ieri sera.Un pò meno trash,ma verso la fine si riscatta moltissimo : D

God87 ha detto:
I PREDATORI DI ATLANTIDE

Regia: Ruggero Deodato
Attori: Christopher Connelly, George Hilton, Ivan Rassimov, Gioia Scola, Tony King
Anno: 1983
Provenienza: Italia

Le radiazioni di un sottomarino nucleare sovietico abbandonato fanno riaffiorare il mitico continente sperduto di Atlantide, e questo risveglia anche la sua popolazione, formata da un numeroso gruppo di sanguinari bikers. Sarà compito del gruppo capitanato da Mike e Washington sconfiggere gli atlantidei e salvare la dottoressa Earls, rapita e portata ad Atlantide...

Incredibile film avventuroso low budget, I Predatori di Atlantide è un film incomprensibilmente a metà tra il serio ed il trash, e proprio in questo suo ibrido non riesce a convincere come dovrebbe. Se per infatti almeno un buon 3/4 della durata rappresenta sicuramente un gradevolissimo film d'avventura pieno di sparatorie sorrette da un'ottima colonna sonora e da qualche rara scena trash (alcuni effetti speciali nefasti tipo un bambolotto in plastica colpito in bocca da una freccia), è nelle scene di spiegazioni che arriviamo davvero all'esilerante involontario: Atlantide è caduta per una guerra civile tra bikers?! I meccanismi che l'hanno fatta riaffiorare in superficie sono dovuti a delle radiazioni?! Il continente perduto sarebbe una microscopica isoletta?! A chi scrive non è dato sapere quali strane sostanze ha assunto il regista in questione per uscirsene con queste colossali idiozie, ma è davvero un peccato che da questo momento in poi tutto ciò che è stato decentemente costruito finisce polverizzato da un susseguirsi di trashate allucinanti. E così, tra dialoghi dementi ("non riusciamo più a muoverci!!" urla Washington nell'orecchio di Mike, come se questi non se ne fosse accorto), incongruenze (l'elicottero viene attirato dal campo magnetico dell'isola: peccato che poi riesce ad andarsene senza problemi), inverosimilità (il gruppo capitanato da Mike e Washingotn, che conta circa 5 persone, uccide praticamente tutta la popolazione atlantidea a furia di sparatorie), omaggi apocrifi ad rpg (battuto il boss si apre la porta!!) e deliri vari, si arriva quindi al dementissimo finale dove un personaggio creduto perduto si ritrova, non si sa come, al sicuro dentro l'elicottero senza spiegazione alcuna! I Predatori di Atlantide aveva buone potenzialità sia in ambito di cinema di serie z e sia in quanto interessante e notevole (visto il budget) film d'avventura: purtroppo l'incapacità di Deodato di saper scegliere quale approccio adottare ha portato ad un film che delude in qualsiasi aspetto lo si voglia vedere: se cercate un film di avventure tutto scivola nel demente, e se cercate un film che vi garantisca sane risate queste arriveranno troppo tardi! Si può evitare.
 

byzius weapon

(=D'_')==D
18 Gennaio 2008
875
0
10
33
stairwaytoheaven.forumattivo.com
a me fece scompisciare un film di cui non ricordo il nome...
questa è una scena tratta da quel film...
qualcuno lo conosce???
http://it.youtube.com/watch?v=tVROoCQ7mcM

EDIT: trovato, trovato!!!

Kung Pow (2001)

peliculas.1775.IMAGEN1.jpg


Steve Oedekerk firma questo film trash, che vuole essere un omaggio ai film di arti marziali degli anni '70. Si tratta infatti di un autentico film del genere, I pugni del Drago e della Gru, uscito originariamente nel '76: Oedekerk ne ha modificato alcune parti, ha doppiato nuovamente la pellicola e si è inserito tra i personaggi, realizzando un incredibile collage che entusiasmerà certamente gli appassionati.

fonte: www.mymovies.it
 

Xabaras89

See through Dreams
27 Gennaio 2008
217
1
7
33
No beh,quello non è ancora uscito,e poi è un trash che non aspira ad esserlo.Qua si parla proprio di tutt'altro,film low budget,fatti da attori\registi incompetenti.Dragon Ball sarà sicuramente un trash,ma non è di quel genere di trash che si parla in questo thread. XD

Povero ragazzo, allora non sai...o fingi di non sapere....di LUI:

1360538163_a59a8af948.jpg


Girato a Taiwan nel 1989. Un'arma di distruzione di massa.
 

ZD Maelstrom

Master G. Imperia
17 Giugno 2008
130
0
6
41
Io sono un amante del genere trash ( o B-movies) ma anche del cinema in generale.
In particolare adoro i film horror (magari splatter) di seconda categoria che trasmettono a notte fonda. Nessuno conosce Pupi Avati o Fulci?

Il mio contributo alla rassegna : http://www.imdb.com/title/tt0113074/ :D
 

Xabaras89

See through Dreams
27 Gennaio 2008
217
1
7
33

Ma Lucio era un dio, altro che trash :O

Zombie 2 è un cult :bandit:

Ecco un bel trashone caldo caldo

cuttingclass.jpg


E si, quello è veramente Brad Pittbul

Bizzarra produzione statunitense in bilico tra thriller e commedia demenziale, opportunamente venata di grottesco e probabilmente realizzata sulla scia del sopravvalutato "Schegge di follia", film per molti versi analogo; forse gia' distribuita in videocassetta come "Giovani omicidi" e successivamente trasmessa in televisione con altri titoli ("L' assassino e' nel college" e "Il ritorno di Brian"), sarebbe probabilmente passata del tutto inosservata, almeno in Italia, se non fosse stato per la presenza in un ruolo di primo piano dell'allora sconosciuto Brad Pitt, qui addirittura sospettato dei delitti che si susseguono in un complesso scolastico in seguito al ritorno in circolazione di uno studente sospettato di parricidio. Spesso molto strambo, e a tratti divertente, "Cutting class" è nel complesso mediocre ma vedibile, e tracce del suo singolare registro narrativo torneranno alcuni anni più tardi nel fortunato “Scream” di Wes Craven. Nel cast ci sono anche Donovan Leitch, Roddy Mc Dowall e Jill Schoelen, splendida dimenticata “scream-queen” degli anni Ottanta e compagna all'epoca del giovane Brad Pitt.

Secondo me al recensore dovevano fare l'antidpoing comunque.
 

ZD Maelstrom

Master G. Imperia
17 Giugno 2008
130
0
6
41
Recentemente ho visto questo film...Il titolo non vi suona nuovo vero? Sul scia di successo del primo Alien, un regista italiano ha deciso di sfruttare il nome di quello che è un capolavoro. Molto lontanto dalla qualità del "vero" Alien 2 dell'85...

764972313_4da8a3ca1c.jpg


ma anche questo...Non è male...E' peggio!

8032706211543.jpg


Un horror che affonda la sua unica ragione di essere nella paura, molto viva 30 anni fa, di un disastro nucleare. Paure fondate, comunque, perché circa 6 anni più tardi (1986) si verifico la tragedia di Chernobyl.
 

Ex-Soldier

Vyse the Legend
10 Gennaio 2008
1.906
0
35
33
oldschoolrpg.altervista.org
ZD Maelstrom ha detto:
Recentemente ho visto questo film...Il titolo non vi suona nuovo vero? Sul scia di successo del primo Alien, un regista italiano ha deciso di sfruttare il nome di quello che è un capolavoro. Molto lontanto dalla qualità del "vero" Alien 2 dell'85...
Allora essendo un cultore del trash horror conoscerai sicuramente il mitico "Il Bosco 1"

God87 ha detto:
IL BOSCO 1
Regia: Andrea Marfori
Attori: Diego Ribon, Coralina Cataldi Tassoni, Elena Cantarone, Luciano Crovato
Anno: 1988
Produzione: Italia

ilbosco1ap9.jpg


Lode a Marfori per aver consegnato al pubblico italiano un'altra pietra miliare del trash! Con il Bosco 1 (intitolato così perchè si aspettava che seguissero dei sequel, cosa che ovviamente non c'è stata e già questo rende la visione del film un dovere morale) Andrea crea un horror ancora più involontariamente ridicolo e spassoso dello Zombi Horror di Bianchi, realizzandolo addirittura in modo tecnicamente più che discreto! Eh già, anche se si tratta di un low budget Marfori lo dirige con ottime inquadrature, un buon senso della spettacolarità e con tantissime (davvero non si contano) sequenze in veloce steadycam che richiamano in modo talmente palese l'Evil Dead di Raimi da rendere Il Bosco 1 un clone sfigato. Oltretutto, accanto ad un'ottima regia troviamo anche una colonna sonora tenebrosa d'effetto (scritta a 4 mani e con l'aiuto dello stesso Marfori alle lyrics) e gradevoli effetti splatter. Cos'è che rende allora il Bosco 1 una visione irrinunciabile per ogni amante della spazzatura che si rispetti? Semplice, la trama (?) e la sceneggiatura, "aiutate" dalle recitazioni e dai dialoghi. Se il soggetto del film non ha la benchè minima logica e anzi non è proprio spiegato (una coppietta va in gita sulle alpi ed incontra una donna inquietante dal volto simile ad un ortaggio che li porta in una casa sperduta nel bosco, e qui dovranno affrontare lei che in realtà s'è rivelato un mostro ed un altro zombi venuto da chissà dove), è davvero la realizzazione che farà scoppiare in ilarità chi avrà il coraggio di guardare. E via così a recitazioni scolastiche dove si vede che gli attori quando piangono stanno invece ridendo, e via a deliranti dialoghi trash (in questo caso da antologia quello dello scrittore pazzo che segue la coppietta solo per dirle che nulla è come sembra, facendo un paragone con le trote: "...le trote per esempio mentre tranquille nuotano nella corrente vedono questo piccolo amo e pensando che sia un minuscolo pesce si avventano per mangiarselo, ma naturalmente c'è chi è pronto a pescarli!"). Come se non bastasse troveremo ridicoli make up dei mostri che coprono solo il busto (e non le gambe, questo per questioni di budget), incredibili idee partorite da un ubriaco (una leggendaria sorgente di acqua misteriosa che sta da quelle parti ma che in tutto il film non verrà mai trovata o anche solo cercata!) e tanti sviluppi assurdi ed inconcepibili che questo deviato script mette in scena! Qualche esempio? Vi basta sapere che Tony dopo essersi ridotto le mani a moncherini aspetta seduto e tranquillo (senza neanche bendare o cicatrizzare la ferita) che torni la sua ragazza con dell'acqua (?!) per curarlo?! No, e allora lasciatemi raccontare altro. Tipo Cindy (la ragazza di Tony) che con una motosega sta tutta la notte a macellare uno zombi, mentre l'altro se ne sta semplicemente a guardare senza attaccarla. O anche che quest'ultimo zombi viene ucciso da uno specchietto con cui Cindy gli riflette la luce del sole sul semplice viso! Si può davvero con questo film coniare il genere "epic trash", di cui questo Bosco 1 è un emblema: film dalle intenzioni serissime e realizzati davvero tecnicamente molto bene, che soffrono di script, recitazioni e dialoghi talmente involontariamente spassosi da divenire degli istant cult per gli amanti della spazzatura. Il Bosco 1 è però ancora di più, visto che in ogni sequenza Marfori riesce a spingersi oltre: partendo dal titolo del film, passando per un cartello realizzato con un programma peggiore dell'odierno moviemaker in cui leggiamo "non molto tempo dopo...", proseguendo con sequenze in steadycam lunghissime (anche 5 o 6 minuti!) e finendo alla messa in scena finale degli orrori, passeremo un'ora e mezza di incredibile divertimento che per ora rimane leggendario e probabilmente ineguagliato. Ma questa recensione si limita solo a fornire esempi, perchè di carne al fuoco il film ne è davvero pieno! Leggendario, da vedere assolutamente. Distribuito in America dalla Troma, ribattezzato indegnamente in Evil Clutch.