1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Sequel e spin-offs: davvero necessari?

Discussione in 'Parliamo di Videogiochi' iniziata da evil46, 19 Luglio 2016.

  1. evil46

    evil46 Nuovo utente
    Membro dello Staff

    Registrato:
    6 Giugno 2016
    Messaggi:
    18
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Cosa ne pensate di serie dagli innumerevoli capitoli, spesso e volentieri tutti uguali, usciti o per zittire o per sfruttare masse di fan? La mia opinione immagino non sarà molto popolare ma sono fermamente contrario a spin-offs vari e in rarissimi casi giustifico l'esistenza di più di un sequel.
    Voi cosa ne pensate? Da Assassin's Creed a Final Fantasy, da Resident Evil a Total War, quali sono le aziende a cui avete dato **** e anima?
     
  2. Mr. Faz

    Mr. Faz Member
    Membro dello Staff

    Registrato:
    1 Febbraio 2010
    Messaggi:
    427
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    Be', quasi inutile dire che ci sono sequel e sequel: Resident Evil 2 meritava di esistere, così come dovevano essere sviluppati Tomb Raider 2, Uncharted 2, Super Mario Galaxy 2, Doom II, God of War II ecc (perdonate il mio saltare avanti e indietro di decenni, li ho scritti così come mi venivano in mente). Il problema è nato soltanto negli ultimi anni, durante i quali la riduzione dei costi di sviluppo e la continua domanda del mercato per prodotti mainstream - il cui nome vende sempre è comunque - hanno favorito il proliferare di sequel meno ispirati: Assassin's Creed e Call of Duty sono degli ottimi esempi di questo trend di mercato, in cui ahimè si inizia a fare la differenza tra i sequel veri e quelli creati semplicemente per monetizzare. Da parte mia sono contento che le mie serie preferite siano lente ma implacabili: ho dovuto aspettare qualche lustro per il nuovo Doom ma la qualità non ha prezzo. Se ne facessero uscire uno all'anno non riuscirebbero certo a mantenere questi standard, ed è questo che sta accadendo alle serie menzionate più sopra.
     
  3. XenoBahamut

    XenoBahamut Dragon God
    Membro dello Staff

    Registrato:
    15 Ottobre 2006
    Messaggi:
    959
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Non sono contrario a prescindere, dipende da come si sviluppano, ma quello vale per qualsiasi titolo, anche primo di una serie o stand-alone.
    Ci sono seguiti che costituiscono i migliori capitoli di una serie, migliorando in tutto quello che che un primo capitolo aveva proposto. Se ci si fosse fermato per evitare seguiti avremmo perso tra i migliori videogiochi in circolazione.
    Anche gli spin-off hanno un loro senso. Non avremmo avuto le serie di Persona, Wario Land, Final Fantasy Tactics, Daxter (PSP). E non dimentichiamoci che molte serie di gran successo hanno avuto una genesi spin-off: Super Mario e Donkey Kong erano partiti da un unoco gioco, solo POI sono stati portati nei rispettivi "spin-off", così come Mega Man X.
    Certo, oggigiorno non si fanno sequel e spin-off come si faceva 20 anni fa, ma non credo che essere contrari al concetto a priori sia di qualche utilità. Inoltre sarebbe ora di smetterla di lamentarci con le software house (tipo Ubisoft) per sviluppare capitoli "commerciali". L'industria è tutta commerciale, si crea quello che si può vendere. Se i videogiocatori i sequel li comprano poi non possono lamentarsi che si fanno altri sequel.
     
  4. **Harajuku Girl**

    Membro dello Staff

    Registrato:
    3 Ottobre 2008
    Messaggi:
    86
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    Io credo che tra spin-off e sequel ci sia una differenza non secondaria.
    Il sequel compone una saga. Gli altri hanno chiaramente citato titoli di un certo peso come Resident Evil 2 e Uncharted 2, ma pensiamo anche a Silent Hill 2, Spyro 2, ecc, ecc, ecc.
    Insomma quando il seguito di un titolo aiuta a comprendere meglio la trama e i personaggi, porta a delle migliorie al brand, e fidelizza l'utente, credo sia totalmente positivo. Chiaramente se è fatto con l'unico scopo di guadagnare sfruttando il nome, le cose son diverse, ma per fortuna, ad esempio, un The Last of Us 2 ora come ora è pura fantasia.
    Per quanto riguarda gli spin-off, già mi trovi d'accordo. Ho dovuto aspettare quest'anno per avere un Ratchet&Clank godibile dopo il 3. Va bene tentare nuove strade, ma "snaturare" un titolo dei suoi punti cardine la trovo una commercialata che raramente dà soddisfazioni.
     

Condividi questa Pagina