Capitan Tsubasa

Omega

Dormo sulla collina
4 Luglio 2008
3.794
11
36
29
Milano

Titolo originale Captain Tsubasa
Autore Yoichi Takahashi
Editore Shueisha
1ª edizione 1981 – 1988
Tankōbon 37 (completa)

Editore it. Star Comics
1ª edizione it. Febbraio 2000 – Febbraio 2003
Collana 1ª ed. it. Techno
Periodicità it. mensile
Tankōbon it. 37 (completa)

Genere
* Shōnen
* Spokon

Temi
* calcio (sport)
 

Omega

Dormo sulla collina
4 Luglio 2008
3.794
11
36
29
Milano
Ieri al Comicon ho visto un manga chiamato Tsubasa e pensavo subito fosse Holly e Benji, poi guardando la copertina ho visto che mi sbagliavo. Però è stata come una scintilla e ho pensato che sarebbe cosa buona e giusta provare a leggere il manga.

Qualcuno ha avuto il piacere/dispiacere? Vorrei capire quanta differenza c'è con l'anime, se è di piacevole lettura, se è meno assurdo rispetto all'anime e se lo consigliate.
 

Enigma

Hyuga Clan's Heir
25 Gennaio 2008
6.222
0
41
33
i campi non finiscono mai, tiri cannonate



mai letto il manga, ma so per certo che non potrà mai eguagliare l'enfasi che può trasmette il vedere acrobazie antigravitazionali in slow motion o tutto il percorso di un pallone sparato a 300kmh ovalizzato dalla forza centrifuga, ergo rimane infinitamente inferiore a priori O:
 

pissio

Osservatore di eclissi
22 Luglio 2007
6.361
10
42
34
Villaggio di Jimina
possiedo l'intera collezione del manga (fino alla fine dei mondiali in Francia) più la serie del World Youth (non so se ne sia mai mostrato interamente l'anime qui in Italia). Oltre a queste ci sono altre due serie e una è tutt'ora in corso se non sbaglio
il manga riprende quanto vedi nell'anime, solamente tutti quegli odiosi flashback ad ogni azione/tiro/passaggio non esistono e la lettura è decisamente più veloce che non guardare decine di puntate. Non ricordo se sia la partita contro il Meiwa (Muppet) o quella contro la Toho la più lunga, comunque non vengono superati i quattro volumi complessivi

solo una cosa: se sei intenzionato a leggerti il manga, sappi che perderai più tempo a collegare i nomi originali con quelli dell'anime italiano
 

Nerodmc4

Filmsource STAFF
11 Giugno 2007
2.423
3
36
27
Verona
possiedo l'intera collezione del manga (fino alla fine dei mondiali in Francia) più la serie del World Youth (non so se ne sia mai mostrato interamente l'anime qui in Italia). Oltre a queste ci sono altre due serie e una è tutt'ora in corso se non sbaglio
il manga riprende quanto vedi nell'anime, solamente tutti quegli odiosi flashback ad ogni azione/tiro/passaggio non esistono e la lettura è decisamente più veloce che non guardare decine di puntate. Non ricordo se sia la partita contro il Meiwa (Muppet) o quella contro la Toho la più lunga, comunque non vengono superati i quattro volumi complessivi

solo una cosa: se sei intenzionato a leggerti il manga, sappi che perderai più tempo a collegare i nomi originali con quelli dell'anime italiano
Anche nel manga è pieno di scene con campi infiniti? :asd:
Comunque anche io sapevo che ancora la serie non era finita (lunga tanto quanto i campi).
Per di più avevo letto che l'autore voleva iniziare la pubblicazione di una nuova serie sulla vita di...un...Calciatore :asd:.
Comunque non so quanto possa essere eccitante un manga sul calcio almeno per me, questo genere è più riuscito nella versione animata.
 

pissio

Osservatore di eclissi
22 Luglio 2007
6.361
10
42
34
Villaggio di Jimina
nel manga le dimensioni del campo sono molto più ridotte rispetto all'anime, non vedrai mai dopo tre ore all'orizzonte spuntare la porta, ma comunque su certe azioni ti chiedi effettivamente quanto ******* sia lungo vista la mole impressionante di passaggi
dopo la serie sui mondiali giovanili (non quelli in Francia contro la Germania per intenderci, ma quelli in Giappone dove appaiono anche Olanda, Svezia e Brasile), Takahashi aveva iniziato una nuova serie chiamata "Road to 2002", dedicata ai mondiali nippo-coreani che però non vide mai nè la luce fuori dal Giappone, nè la sua conclusione a causa dell'intromissione della FIFA che pretendeva cifre esorbitanti per le licenze (erano usati nomi di stadi, giocatori e marchi reali) e infatti metà del manga riguarda solo la partita tra Real Madrid e Barcellona (dove è andato a giocare Tsubasa)
Ha seguito quindi la serie Golden 23 che narra le vicende dei giocatori della nazionale Under 23 giapponese (anche delle partite dei club europei di chi ci milita) ma anche qui ci furono problemi di licenze con la FIFA e pure questo resta inconcluso