FF VIII Analisi su FFVIII - Perché piace e non piace

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Mobius

Ulisse
Dopo diverse esperienze di confronto qui su FFO, molte delle quali non sono finite civilmente (non per colpa mia, sia inteso), ho deciso di creare una discussione nella quale desidero esporre alcuni miei punti di vista, molti dei quali sono abbastanza recenti e frutto di un pensiero ragionato.

Sono convinto che il background videoludico del giocatore sia di grandissima importanza nell'approccio a FFVIII. Mi spiego meglio: chi predilige i GdR, ho comunque si considera un attento giocatore di GdR, non ama particolarmente FFVIII. Ciò accade a causa delle sostanziali differenze tra l'ottavo capitolo della serie Final Fantasy e gli altri GdR, creati con molta probabilità con obiettivi diversi.

Chi critica FFVIII porta in primo piano la presunta mancanza di caratterizzazione (più in basso è spiegato il perché del "presunta"), dicendo a grandi linee che FFVIII non merita alcuna particolare attenzione perché difetta di un elemento fondamentale dei GdR, ossia la caratterizzazione. Per non parlare del complicato sistema Junction e G.F., che ha dato non poco fastidio ad alcuni amateur del genere videoludico.

Ma allora perché piace? Senza arrivare a conclusioni affrettate, come il dire che i fan di FFVIII sono una massa di newbies (come tanti altri, sono stufo di cavolate come questa), sono ad una particolare conclusione. Premettiamo, innanzitutto, che FFVIII ha avvicinato molti nuovi fan alla serie di Final Fantasy per svariati motivi (traduzione, pubblicità, affermazione della Squaresoft al momento del lancio, grande attesa in tutto il mondo videoludico, etc. etc.) - fan con un background videoludico particolare e variegato. Quando ci si avvicina a FFVIII da persone totalmente estranee ai GdR, si apprezza FFVIII per quello che è e non per quello che è rispetto agli altri capitoli della saga (o ai GdR in generale).

Bando alle opinioni, parliamo di fatti. Ecco alcune cose totalmente oggettive, positive e non, che caratterizzano (non in QUEL senso) Final Fantasy VIII. Da notare il fatto che sono state scritte senza tenere conto del punto di vista di un amateur di GdR, bensì quello di un videogiocatore qualsiasi:

Poca caratterizzazione:
Positivo: 1) L'ambientazione realistica e la quasi totale mancanza di caratteristiche poco plausibili da un punto di vista realistico non la rendono necessaria; 2) Voglio un gioco scorrevole, per le belle trame e la caratterizzazione dei personaggi è meglio leggere un libro;
Negativo: 1) I discorsi girano intorno a personaggi specifici, senza andare oltre e senza approfrondire. Ma, pensandoci, ciò avviene in moltissimi videogiochi, film e libri - e non conta neanche ai fini di quest'analisi;

Ambientazione realistica:
Positivo: 1) Molto probabilmente una delle migliori cose del gioco, che non sa molto di GdR ma che ha un qualcosa di realistico che un pubblico molto variegato può apprezzare; 2) Alcuni temi realistici, come quelli della Resistenza e dell'Accademia (se così li vogliamo chiamare), sono affrontati molto bene anche se forse non in un modo consono al mondo dei GdR. Ma come già detto, sotto questo punto di vista considerare solo i GdR nell'analisi non è valido; 3) Il design di personaggi e luoghi è molto vicino a quello di un mondo ideale che non ha bisogno di particolari approfondimenti in termini narrativi. In poche parole, basta la fantasia per riempire le gap del gioco;
Negativo: 1) Forse qualcuno cercava principesse da salvare da qualche drago sputafuoco, ma questo qualcuno di sicuro è un fan dei GdR. Al resto del popolo dei videogiocatori, il realismo ha un impatto molto più importante;

Sistema Junction:
Positivo: 1) Finalmente qualcosa che renda plausibile i cambiamenti statistici nei videogiochi - un essere umano, senza alcun "aiuto", non può raggiungere un certo livello di potenza. Il sistema Junction risolve il problema; 2) Il sistema è abbastanza personalizzabile;
Negativo: 1) Per certi versi, è difficile da imparare e usare con efficacia; 2) Non sa molto di GdR, ma ai fini di quest'analisi questo aspetto non importa;

Guardian Force:
Positivo: 1) Anche se molto Fantasy, l'idea è di gran lunga migliore (in termini di realismo) a quella degli invocatori o comunque di qualsiasi altra trovata che mette delle creature invocate al servizio dei personaggi; 2) Il sistema di sviluppo, parallelo a quello dei personaggi, è molto interessante e personalizzabile;
Negativo: 1) Anche se plausibile e conforme al resto, forse si tratta di una piccola pecca che ricorda vagamente i Pokémon e affini; 2) Sembra un modo troppo semplice per evidenziare la mancanza di ricordi nei personaggi, ma ai fini di questa analisi ciò non importa; 3) Dov'è finita l'invocatrice di turno? Ai fini di quest'analisi non importa;

Per non parlare di altre cose di aspetti come lo stipendio SeeD, che risolve il "problema" di ricevere soldi dai mostri (come fa un mostro ad avere dei soldi, dico io?). Ma un amateur dei GdR non si accorge di queste piccolezze, è il resto del pubblico videoludico che lo fa. Io conosco diversi esempi nella Vita Reale (tm).

Detto questo, sotto diversi punti di vista FFVIII è parecchio superiore agli altri capitoli della saga - questo porta all'apprezzamento del gioco da parte di un pubblico molto variegato, ma quasi ad un particolare "odio" da parte della ristretta cerchia degli amateur del genere, che in FFVIII hanno trovato una moderata delusione.

A questo punto, basta con giudizi che tendono di più ad andare contro i fan che contro il gioco - ogni cosa ha una spiegazione plausibile, e ormai sta alle persone con almeno un briciolo di buon senso avere più rispetto per chi ha un'opinione diversa, dimenticando completamente l'approccio "Hey, n00b, ti spiego io come stanno le cose! perché è diventato obsoleto e monotono.
 

Ex-Soldier

Vyse the Legend
Io personalmente analizzo un gioco per quello che è, non andando a vedere il background della fascia di pubblico a cui questo è indirizzato.
E si sa quello che è stato più volte detto su questo gioco. Non credo di offendere nessuno se dico che FF8 è un gioco pieno di difetti e lacune, diversamente se dico che chi ama FF8 è un n00b, allora là ti posso capire.
Per il resto, puntualizzerei una cosa importante:

Premettiamo, innanzitutto, che FFVIII ha avvicinato molti nuovi fan alla serie di Final Fantasy per svariati motivi
fan italiani.
Sappiamo benissimo come americani e giapponesi hanno preso FF8 :)
 

Mobius

Ulisse
Per una buona volta ho desiderato introdurre un argomento di cui non si parla mai, ossia l'opinione che uno può avere di FFVIII da estraneo al mondo dei GdR, per poi usare FFVIII stesso come un buon pretesto per avvicinarsi al genere.

Se parliamo di FFVIII come videogioco in generale, ha parecchi punti di forza che gli altri FF non hanno. Se parliamo di FFVIII come GdR, ha parecchie pecche che lo mettono quasi sottoterra - ma ciò non implica che ad alcune persone possa piacere.

Dopotutto, dipende anche da chi discute. Non ci sono persone che non conoscono i GdR qui su FFO (e anche se ci fossero, cosa ci fanno qui?!?) - state pur certi, però che le loro opinioni sarebbero costruttive e totalizzanti. Non si tratta neanche di newbies al mondo dei videogiochi perché, come tutti sanno, quello dei GdR è solo uno dei tanti generi.
 

Xabaras89

See through Dreams
sinceramente questa mi sembra una braccobaldata a rovescio :| io adoro FF8 ma catalogarne le singole qualità (o difetti) secondo me è senza senso, il mio giudizio si basa su uno sguardo globale delle cose che piacciono a me e nella loro coesione (e come spesso ho fatto notare io considero poco o nulla certe parti in un FF, vedi il gameplay, che a parte FF5 e FFX-2 non mi ha mai ispirato, quindi è ovvio che il mio giudizio non è da tenere in considerazione in questo caso)

è vero il fatto che FF8 ha molti difetti come dice ex-soldier, è vero anche che a lungo andare si è formata una sorta di avversione quasi "calcistica" verso di lui (sopratutto in america) voglio dire, a me FFX-2 fa ribrezzo ma sinceramente non sento il bisogno di tirarlo in ballo un topic su due come elemento di paragone :)
Per citare l'altra discussione, io non critico il fatto che FF8 non possa essere definito capolavoro (cosa più che legittima) ma che qualcuno si metti a dichiarare in modo "oggettivo" capolavoro qualcosa, in special modo nell'ambito dei videogame

In realtà la cosa che personalmente mi da un pò fastidio è il fatto che si definiscano i JRPG (aka gdr alla giapponese) dei giochi di ruolo, quando a conti fatti si parla di cose ben diverse tra loro
 

†LestaT†

The right to be God
Beh, quello che avevo da dire l'ho detto nel topic storico riaperto da Cul-Soldier di cui quoto il messaggio di cui sopra. Se avete intenzione di approfondire andate a ribeccarvi quello che ho scritto nelle ultime pagine^^
 

Simon93

Member
Io ho iniziato con final fantasy 8, per esempio... e grazie a questo capitolo mi sn appassionato alla saga e ho proseguito con gli altri (9, poi 10, 7, 12 e poi 4, 5 e 6)... bè posso dire che visto che ho iniziato con l 8 non mi ha dato fastidio il sistema di combattimento che era innovativo, e comunque avevo 8-9 anni all epoca... poi giocando agli altri ho visto la differenza, ma comunque, secondo me, ogni final fantasy aveva qulcosa di particolare in quanto cambiavano sempre, tutti però erano e sono belli (quello che mi ha deluso un pò è il 12)... fatto sta che non lo vedo come un final fantasy inferiore, anzi togliendo il fatto soggettivo che è il mio preferito, secondo me è uno tra i più belli, e poi ognuno la pensa come vuole... secondo me, le critiche su questo gioco sono insensate, perchè appunto gli autori hanno voluto cambiare qualcosa per cercare di creare qualcosa di innovativo... e se non ci sono riusciti pazienza, perchè il gioco per trama e grafica rimane bello, la caratterizzazione dei personaggi forse è meno curata, però tutto sommato FF8 rimarrà uno dei più belli, anche se è difficile trovare un final fantasy più bello.. Insomma alla fine ad alcuni piace ed ad altri no, come ad alcuni piacciono e ad altri non piacciono i gdr in generale...
 

Zanna

Mamoru Takamura
Dopo diverse esperienze di confronto qui su FFO, molte delle quali non sono finite civilmente (non per colpa mia, sia inteso), ho deciso di creare una discussione nella quale desidero esporre alcuni miei punti di vista, molti dei quali sono abbastanza recenti e frutto di un pensiero ragionato.
Suvvia Mobius, qualche scheletro nell'armadio lo devi pur avere anche tu non ti sembra? :D

Scherzi a parte, al di là dei vecchi e interminabili flame (di cui penso un minimo di colpa l'abbiamo tutti, io in primis), trovo del tutto azzeccato questo passaggio:

Sono convinto che il background videoludico del giocatore sia di grandissima importanza nell'approccio a FFVIII.
Direi che hai centrato il fulcro del problema, che però non si applica solo a FF VIII sia ben chiaro (il dogma primo FF=il migliore è qualcosa che non sono riuscito a comprendere e mai comprenderò al di là del titolo preso in oggetto), qui magari c'è una risonanza maggiore perchè è il capitolo che più di tutti ha fatto avvicinare l'utenza italiana al genere jrpg, genere che tuttavia esisteva già da oltre un decennio.
In altre parole chi veniva dal periodo Nes-Snes conosceva già bene i jrpg, mentre chi si è avvicinato con FF VIII no, e ammetto senza troppe polemiche che se anch'io avessi provato questo capitolo senza aver giocato prima tutti i jrpg di importazione del periodo snes e psx poi, probabilmente sarei rimasto affascinato dal comparto tecnico (impeccabile) e magari anche dal gameplay e dalla storia non avendo metri di paragoni.

Cambiando discorso c'è una falla nel tuo ragionamento: gdr non è uguale a jrpg. Sono due cose completamente diverse, il primo deriva dai gdr cartacei e in particolare da D&D e nella loro accezione videoludica hanno trovato la loro forma ideale nei titoli come Baldur's Gate o Neverwinter Night's, i jrpg hanno invece una narrazione più lineare, fissa, meno ruolistica (se tale si può definire un videogioco gdr viste le classi e le scelte di personalizzazione dell'allineamento e dei bivi narrativi che ne derivano).

La vedo diversamente anche sul resto, nel senso che sono tutti punti di vista individuali e opinabili, dopotuto ognuno può apprezzare o meno alcuni elementi per un motivo piuttosto che un altro, dipende dalla sensibilità e dal gusto oltre che chiaramente dal background di un videogiocatore.

Poi sul fatto che "Se parliamo di FFVIII come GdR (jrpg), ha parecchie pecche che lo mettono quasi sottoterra - ma ciò non implica che ad alcune persone possa piacere" non ho mai avuto un opinione contraria al di là dei vecchi post/flame, anzi, è esattamente ciò che ho sempre detto nel topic "parlando con un minimo di onestà intellettuale FF VIII è un capolavoro?" :D
 

Selphie89

Apprendista Summoner
Secondo me il fatto che possa piacere o meno è puramente soggettivo.E' chiaro che ogni gioco ha i suoi difetti e i suoi pregi,ma alla fine se una cosa ti piace accetti tutto , se non ti piace non tieni conto del resto.C'è a chi piace la storia e c'è a chi no,c'è a chi piace il sitema Junction e c'è a chi no.Sicuramente in ogni gioco ci sono obiettivamente delle innovazioni (a livello di grafica , di trama , ecc.),però queste innovazioni possono piacere così come possono non piacere.Ecco perchè non si dovrebbe parlare nè di capolavori nè di schifezze.
 

Jeegsephirot

Metal Jeeg Solid
Staff Forum
Dopo diverse esperienze di confronto qui su FFO, molte delle quali non sono finite civilmente (non per colpa mia, sia inteso), ho deciso di creare una discussione nella quale desidero esporre alcuni miei punti di vista, molti dei quali sono abbastanza recenti e frutto di un pensiero ragionato.

Sono convinto che il background videoludico del giocatore sia di grandissima importanza nell'approccio a FFVIII. Mi spiego meglio: chi predilige i GdR, ho comunque si considera un attento giocatore di GdR, non ama particolarmente FFVIII. Ciò accade a causa delle sostanziali differenze tra l'ottavo capitolo della serie Final Fantasy e gli altri GdR, creati con molta probabilità con obiettivi diversi.

Chi critica FFVIII porta in primo piano la presunta mancanza di caratterizzazione (più in basso è spiegato il perché del "presunta"), dicendo a grandi linee che FFVIII non merita alcuna particolare attenzione perché difetta di un elemento fondamentale dei GdR, ossia la caratterizzazione. Per non parlare del complicato sistema Junction e G.F., che ha dato non poco fastidio ad alcuni amateur del genere videoludico.

Ma allora perché piace? Senza arrivare a conclusioni affrettate, come il dire che i fan di FFVIII sono una massa di newbies (come tanti altri, sono stufo di cavolate come questa), sono ad una particolare conclusione. Premettiamo, innanzitutto, che FFVIII ha avvicinato molti nuovi fan alla serie di Final Fantasy per svariati motivi (traduzione, pubblicità, affermazione della Squaresoft al momento del lancio, grande attesa in tutto il mondo videoludico, etc. etc.) - fan con un background videoludico particolare e variegato. Quando ci si avvicina a FFVIII da persone totalmente estranee ai GdR, si apprezza FFVIII per quello che è e non per quello che è rispetto agli altri capitoli della saga (o ai GdR in generale).

Bando alle opinioni, parliamo di fatti. Ecco alcune cose totalmente oggettive, positive e non, che caratterizzano (non in QUEL senso) Final Fantasy VIII. Da notare il fatto che sono state scritte senza tenere conto del punto di vista di un amateur di GdR, bensì quello di un videogiocatore qualsiasi:

Poca caratterizzazione:
Positivo: 1) L'ambientazione realistica e la quasi totale mancanza di caratteristiche poco plausibili da un punto di vista realistico non la rendono necessaria; 2) Voglio un gioco scorrevole, per le belle trame e la caratterizzazione dei personaggi è meglio leggere un libro;
Negativo: 1) I discorsi girano intorno a personaggi specifici, senza andare oltre e senza approfrondire. Ma, pensandoci, ciò avviene in moltissimi videogiochi, film e libri - e non conta neanche ai fini di quest'analisi;

Ambientazione realistica:
Positivo: 1) Molto probabilmente una delle migliori cose del gioco, che non sa molto di GdR ma che ha un qualcosa di realistico che un pubblico molto variegato può apprezzare; 2) Alcuni temi realistici, come quelli della Resistenza e dell'Accademia (se così li vogliamo chiamare), sono affrontati molto bene anche se forse non in un modo consono al mondo dei GdR. Ma come già detto, sotto questo punto di vista considerare solo i GdR nell'analisi non è valido; 3) Il design di personaggi e luoghi è molto vicino a quello di un mondo ideale che non ha bisogno di particolari approfondimenti in termini narrativi. In poche parole, basta la fantasia per riempire le gap del gioco;
Negativo: 1) Forse qualcuno cercava principesse da salvare da qualche drago sputafuoco, ma questo qualcuno di sicuro è un fan dei GdR. Al resto del popolo dei videogiocatori, il realismo ha un impatto molto più importante;

Sistema Junction:
Positivo: 1) Finalmente qualcosa che renda plausibile i cambiamenti statistici nei videogiochi - un essere umano, senza alcun "aiuto", non può raggiungere un certo livello di potenza. Il sistema Junction risolve il problema; 2) Il sistema è abbastanza personalizzabile;
Negativo: 1) Per certi versi, è difficile da imparare e usare con efficacia; 2) Non sa molto di GdR, ma ai fini di quest'analisi questo aspetto non importa;

Guardian Force:
Positivo: 1) Anche se molto Fantasy, l'idea è di gran lunga migliore (in termini di realismo) a quella degli invocatori o comunque di qualsiasi altra trovata che mette delle creature invocate al servizio dei personaggi; 2) Il sistema di sviluppo, parallelo a quello dei personaggi, è molto interessante e personalizzabile;
Negativo: 1) Anche se plausibile e conforme al resto, forse si tratta di una piccola pecca che ricorda vagamente i Pokémon e affini; 2) Sembra un modo troppo semplice per evidenziare la mancanza di ricordi nei personaggi, ma ai fini di questa analisi ciò non importa; 3) Dov'è finita l'invocatrice di turno? Ai fini di quest'analisi non importa;

Per non parlare di altre cose di aspetti come lo stipendio SeeD, che risolve il "problema" di ricevere soldi dai mostri (come fa un mostro ad avere dei soldi, dico io?). Ma un amateur dei GdR non si accorge di queste piccolezze, è il resto del pubblico videoludico che lo fa. Io conosco diversi esempi nella Vita Reale (tm).

Detto questo, sotto diversi punti di vista FFVIII è parecchio superiore agli altri capitoli della saga - questo porta all'apprezzamento del gioco da parte di un pubblico molto variegato, ma quasi ad un particolare "odio" da parte della ristretta cerchia degli amateur del genere, che in FFVIII hanno trovato una moderata delusione.

A questo punto, basta con giudizi che tendono di più ad andare contro i fan che contro il gioco - ogni cosa ha una spiegazione plausibile, e ormai sta alle persone con almeno un briciolo di buon senso avere più rispetto per chi ha un'opinione diversa, dimenticando completamente l'approccio "Hey, n00b, ti spiego io come stanno le cose! perché è diventato obsoleto e monotono.
hai abusato, in maniera errata, cosi tanto della parola "realistico" che mi ha fatto capire che non hai assolutamente idea di cosa significhi. Come posso discutere con te se non sai neanche di cosa stai parlando
 

†LestaT†

The right to be God
Lol ambientazione realistica? A sto punto è moooolto più realistico FFVII, basta vedere l'interno dello ShinRa Building o del Junon Harbor con i suoi computer e i tipici ambienti di lavoro delle grandi società o ancora Wutai, la Cargo Ship e l'aereo affondato.

Se parli di proporzioni umane è tuuuutto un altro paio di maniche, ma anche li non è che siano molto realistici almeno in game, paiono dei tronchetti di legno.
 

Enigma

Hyuga Clan's Heir
ok, però basta dire che esiste un FF realistico ed usarlo nei punti a favore/sfavore, è un controsenso, di realistico non c'è nulla e inevitabilmente dove viene citato la base del discorso diventa aria fresca

per il succo mi trovo d'accordo, appunto per questo è giusto che ci sia chi lo critica, chi lo elogia e chi se ne frega, se il mondo non fosse vario come si potrebbe portare avanti una qualsiasi discussione, condividere i propri punti di vista ed allargare le proprie vedute? sarebbe una noia mortale D:
 

GBB

Man o' War - #1
Guardando i post altrui si può vedere quanto FFVIII sia inviso per il sistema dei junction, per la trama, per i protagonisti, per la scarsità di blackground e chi più ne ha più ne metta, ricoscendone solo l'ottima qualità della grafica e del sonoro. La somma di queste opinioni costruisce il preciso postulato che afferma la disequazione: qualsiasi RPG > FFVIII. Questa secondo me non è altro che pura convenzione. Fino qua tutto a posto. La cosa che mi lascia perplesso e che molti in questo ed altri forum attaccano chiunque dica che FFVIII tutto sommato è un buon gioco nonostante porti buone motivazioni di carattere soggettivo. Non fraintendetemi, è cosa lecita chiedere pressanti spiegazioni a chiunque dica "FFVIII è bello perché sì" così come uno dica "FFVII è bello perché sì". Nel secondo caso si lascia passare ma nel primo no. Semplicemente perché tale fantomatica persona ha un parere che combacia con ciò che è oggettivo ma, essendo privo di cervello, non porta uno straccio di motivazione razionale. Quindi dico: riconosciamo "oggettivamente" pregi e difetti inghiottendo quindi un boccone che più amaro non si può, ma consoliamoci con il fatto che nessun uomo può pervenire alla verità e che quella che conta alla fine è l'opinione. Sono parzialmente d'accordo con l'analisi sagace di Mobius. Non mi piace l'eccessivo uso della parola "realistico" che assume un valore nichilistico. Se è Final Fantasy e più Fantasy che Final il valore della parola realistico è nullo.
 

Leon90...

Active Member
Bando alle opinioni, parliamo di fatti. Ecco alcune cose totalmente oggettive, positive e non, che caratterizzano (non in QUEL senso) Final Fantasy VIII. Da notare il fatto che sono state scritte senza tenere conto del punto di vista di un amateur di GdR, bensì quello di un videogiocatore qualsiasi:
Dunque...dovrei valutarlo in modo OGGETTIVO...ma dal PUNTO DI VISTA di un giocatore qualsiasi...e non un gdr player...come cosa mi sembra un pò strana...di solito il punta di vista di qualcuno non è un qualcosa di SOGGETTIVO?
Ad ogni modo a me ff VII piace anche se come ogni cosa a i suoi difetti.
La musica di ff VIII è ottima, le ambientazioni sono bellisssime...come in altri ff. La storia è molto bella anche se forse poco chiara (personalmente mi è piaciuta)...la grafica non mi ha deluso nonostante l'abbia preso dopo di ff XII poi considerando l'epoca in cui è uscito diventa ottima...il gameplay è particolare ma anche se subito ho faticato a capirlo poi mi è piaciuto...e come analisi su questo punto (anche i G.F) concordo con Mobius.
Per quanto riguarda la caratterizzazione dei pg alcuni sono caratterizzati benissimo e altri un pò meno...anche se anche su questo è soggettivo il parere.
P.S: Questa discussione assomiglia un pò a...Oggettivamente parlando ff8 è un capolavoro?...
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top