Cosa state leggendo?

Tribal

Member
19 Ottobre 2010
468
3
7
I libri finiti di leggere in questo periodo sono stati:

"Il mondo come volontà e rappresentazione" di Arthur Schopenhauer

"Fontamara" di Ignazio Silone (in realtà avevo cominciato a leggerlo già ai tempi del biennio superiore come compito per le vacanze,ma solo recentemente l'ho terminato, ricominciandolo dall'inizio xd)

"Timore e tremore" di Soren Kierkegaard (lettura tanto impegnativa quanto bella)

"Consolatio Philosophiae" di Severino Boezio

"Non ti muovere" di Margaret Mazzantini

Sì, ultimamente mi sto dedicando alla lettura, nel tempo libero non posso mica stare sempre e solo a videogiocare! ^^
 

omegaseymour

Scaccia-nuovi utenti
16 Novembre 2010
892
0
10
23
Necropostiamo un po'....
Ultimamente ho letto "Il sentiero dei nidi di ragno" e "il Barone rampante", ora sto leggendo "il cavaliere inesistente" e prossimamente leggerò "Gli ultimi guardiani" e "l'universo, gli dei gli, uomini".
 

MrPsykarl88

Paranoid android
27 Ottobre 2011
154
0
6
32
Sto leggendo 3 libri contemporaneamente:

- Il signore degli anelli (per la terza volta!)
- Il Beethoven di Piero Buscaroli
- Il risveglio del leone di David Icke (Non so come possa esserci gente che creda a tutto quello che dice quest'uomo, soprattutto di recente. Se l'ho iniziato a leggere è solo perchè il suo "...E la verità vi renderà liberi", mi era piaciuto molto a suo tempo. La proporzione di cose documentabili e verificabili tra quelle che diceva era di gran lunga maggiore a quei tempi. Col tempo è andata man mano diminuendo).

Tra l'altro la storia che mi sono inventato (la seconda) all'interno del thread "E se il prossimo FF dovreste inventarlo voi"...E' largamente ispirata alle mie letture di David Icke.
Vi trovate il tema del Problema-Reazione-Soluzione, quello della paura che blocca il collegamento con le dimensioni superiori, quello del personaggio che sembra detenere il potere ma che in realtà è un burattino di qualcun'altro che lo usa come semplice paravento e distrattore (rispettivamente l'indovino e il Signore del Male), e la questione delle persone più facilmente controllabili se impantanate da cima a fondo nel mondo dei 5 sensi.
Ma in ogni caso certe letture le faccio per la suggestione che sono in grado di darmi, non perchè io ci creda sul serio.
Poi chissà.
 

Tribal

Member
19 Ottobre 2010
468
3
7
Gli ultimi tre libri che ho letto sono stati:

Il ritratto di Dorian Gray
Frankenstein
Delitto e castigo

I primi due mi son piaciuti, l'ultimo un pò meno.

Ora è giunto per me il momento di leggere seriamente e interamente la Bibbia (m'ero ripromesso di farlo già da molto tempo).
 

Thot

Nuovo utente
7 Settembre 2011
30
0
1
37
Io sto leggendo un libro che mi ha quasi imposto la mia ragazza:
Della serie "O lo leggi...o lo leggi, o altrimenti puoi sempre leggerlo..."
Bianca come il latte rossa come il sangue
E devo dire che è bello davvero!!
Lo consiglio a tutti :D
 

MrPsykarl88

Paranoid android
27 Ottobre 2011
154
0
6
32
Iniziato ieri l'uomo senza qualità di Musil.
L'inizio mi aveva praticamente indotto uno stato ipomaniacale da quanto mi era piaciuto, con quello stile così ferocemente spersonalizzante tutti gli aspetti anche più insignificanti della vita umana, descritta col distacco, l'abilità e l'intelligenza di un extraterrestre.
Ad esempio il traffico urbano viene descritto così:

"Nei punti dove più intense linee di velocità intersecavano la loro corsa sparpagliata i cordoni si ingrossavano, poi scorrevano più in fretta e dopo qualche oscillazione riprendevano il ritmo regolare. Centinaia di suoni erano attorcigliati in un groviglio metallico di frastuono da cui ora sporgevano ora si ritraevano punte acuminate e spigoli taglienti, e limpide note si staccavano e volavano via".

Poi, a parte i due tre capitoli iniziali che comunque per ora rimangono i miei preferiti, lo trovo un bellissimo libro.
Mi sono già letto un centinaio di pagine: una nullità in confronto all'ammontare totale, che però più che spaventarmi mi rincuora.
Impegnativo senza dubbio, un buon 10% di quello che c'è scritto devo sforzarmi per comprenderlo, ma affascinante come pochi.
 

teo9

Alpha and Omega
22 Ottobre 2008
1.593
0
35
27
Iniziato ieri l'uomo senza qualità di Musil.
L'inizio mi aveva praticamente indotto uno stato ipomaniacale da quanto mi era piaciuto, con quello stile così ferocemente spersonalizzante tutti gli aspetti anche più insignificanti della vita umana, descritta col distacco, l'abilità e l'intelligenza di un extraterrestre.
Ad esempio il traffico urbano viene descritto così:

"Nei punti dove più intense linee di velocità intersecavano la loro corsa sparpagliata i cordoni si ingrossavano, poi scorrevano più in fretta e dopo qualche oscillazione riprendevano il ritmo regolare. Centinaia di suoni erano attorcigliati in un groviglio metallico di frastuono da cui ora sporgevano ora si ritraevano punte acuminate e spigoli taglienti, e limpide note si staccavano e volavano via".

Poi, a parte i due tre capitoli iniziali che comunque per ora rimangono i miei preferiti, lo trovo un bellissimo libro.
Mi sono già letto un centinaio di pagine: una nullità in confronto all'ammontare totale, che però più che spaventarmi mi rincuora.
Impegnativo senza dubbio, un buon 10% di quello che c'è scritto devo sforzarmi per comprenderlo, ma affascinante come pochi.
il deserto dei tartari l'hai finito? che ne pensi?
 

MrPsykarl88

Paranoid android
27 Ottobre 2011
154
0
6
32
il deserto dei tartari l'hai finito? che ne pensi?
Sì sì, è un libro molto scorrevole da leggere.
Mi è piaciuto molto :)
In particolare la prima parte, che per il modo di narrare eventi e atmosfere si avvicina decisamente di più al mio gusto; mentre dalla seconda metà in poi ho trovato che la storia si disperda a tratti, e si colori di sentimentalismi e di vittimismi di vario tipo che non ho gradito molto.
Nulla in ogni caso di fine a se' stesso, ed è questa la cosa importante.
Il finale poi mi ha colpito davvero e mi ha messo il bisogno, chiuso il libro, di riflettere per un qualche minuto.
L'ultima frase, in particolare, l'ho trovata di una pregnanza e di una densità di significato notevoli; a dispetto della sua apparenza di semplicità, quasi di frase qualunque.
Anche lì, mi permetto di considerare che nel finale (cioè nell'ultima pagina, non sto parlando più dell'ultima frase) Buzzati avrebbe fatto meglio a non avvicinare il lettore all'atmosfera e al significato dell'ultima frase; perchè se avesse fatto così, a mio parere, quell'ultima frase sarebbe entrata ancora più in profondità nella mente del lettore.
Messa invece lì così, quasi dopo essere stata introdotta e preparata dalle frasi che la precedono, rischia sicuramente di passare inosservata.
 

Ayrin

Stormborn
17 Ottobre 2006
567
0
10
36
Io sto leggendo un libro che mi ha quasi imposto la mia ragazza:
Della serie "O lo leggi...o lo leggi, o altrimenti puoi sempre leggerlo..."
Bianca come il latte rossa come il sangue
E devo dire che è bello davvero!!
Lo consiglio a tutti :D
Lol evviva il libero arbitrio :D
Comunque anche io ho letto quel libro... molto molto bello.
Adesso ho comprato il nuovo libro dello stesso autore (Alessandro D'Aviena mi pare)... ma in questo periodo sto collezionando sulla scrivania libri che vorrei leggere ma non ho proprio la testa per farlo...
Arriveranno tempi migliori :D
 

Ayrin

Stormborn
17 Ottobre 2006
567
0
10
36
Questa settimana ho finito di leggere
Le Torri di Mezzanotte​
di Robert Jordan, bellissimo *_* Spero di non dover aspettare troppo per il seguito T_T
E proprio ieri ho finito di leggere Cose che Nessuno Sa di Alessandro D'aviena, Molto bello anche se meno scorrevole e decisamente un po' più lentino dell'altro suo libro.
 

Pay

Nuovo utente
22 Febbraio 2012
18
0
1
34
Io sto leggendo la Ruota del Tempo di Robert Jordan. Son al primo volume. Me lo hanno consigliato in molti. Al momento non so ancora dire se mi piace oppure no.