Italiani contro stranieri

La theme più bella

  • Prelude

    Voti: 0 0,0%
  • Serah's Theme

    Voti: 0 0,0%
  • Lightning's Theme

    Voti: 0 0,0%
  • Snow's Theme

    Voti: 0 0,0%
  • Fang'sTheme

    Voti: 0 0,0%
  • Vanille's Theme

    Voti: 0 0,0%
  • Hope's theme

    Voti: 0 0,0%
  • Sazh's Theme

    Voti: 0 0,0%
  • Atonement

    Voti: 0 0,0%
  • Will to Fight

    Voti: 0 0,0%
  • Can't Catch a Break

    Voti: 0 0,0%
  • Eden Under Siege

    Voti: 0 0,0%
  • Chocobos of Pulse

    Voti: 0 0,0%
  • Blinded by Light (Battle Theme)

    Voti: 0 0,0%
  • Primarch Dysley

    Voti: 0 0,0%
  • Fighting Fate

    Voti: 0 0,0%
  • Promised Eternity

    Voti: 0 0,0%
  • Miracle (Main Theme)

    Voti: 0 0,0%

  • Votatori totali
    0

lunanera

Red Wizard
2 Gennaio 2007
530
0
10
34
Knukle ha detto:
Citazione:
Orginalmente inviato da lunanera
su questo non sono daccordo dato che licia troisi è una grande scrittrice

Licia Trosi è una grande scrittrice? Non ha portato al fantasy niente di nuovo, letteralmente è abbastanza anonima e la trama dei suoi libri è abbastanza banale. Io non sono riuscito a proseguire oltre il primo libro delle cronache del mondo emerso.


Citazione:
Orginalmente inviato da lunanera
le sue due trilogie, a mio avviso, sono allo stesso livello di molti scrittori stranieri del genere fantasy, come ad esempio tolkien.
se vuoi una conferma chiedi pure a artemide86

Hai messo in ballo Tolkien, ma a che pro? a sminuirla ancora? tra lei e Tolkien c'è un abisso senza precedenti. Tolkien scrive in modo austero e maestoso con riferimenti pressocchè infiniti a saghe nordiche, mitologia ecc.ecc. inoltre si rifà all britannico antico anche per la prosa. Licia Trosi cosa fà? usa una scrittura adatta a tutti e aperta, sopratutto per i ragazzi. E' una lettura abbastanza infantile. Tra gli scrittori fantasy odierni è tra i peggiori, assieme al sopravalutatissimo Paolini, che per carità. Leggi Martin o Salvatore e poi dimmi se la Troisi ti sembrerà ancora la "the best".

è il mio punto di vista questo, non ho detto che deve essere così per tutti essendo un'opinione soggettiva questa, cmq non ho detto che è la migliore ma solo che merita anche lei.
cmq sarà di certo mgliore di Brook dato che lei almeno non copia nessun libro
 

RinoaS

Nuovo utente
2 Novembre 2007
15
0
1
28
Autori stranieri sono i miei preferiti.
Leggo sopratutto ( Hem...Ok ! Lo ammetto: SEMPRE) autori Giapponesi, libri che parlano di qualcosa interessante sul Giappone (viaggi tradizioni, storia...), o autori stranieri che hanno vissuto in Giappone, tanto da descriverlo approfonditamente.
 

artemide86

...lunatica...
19 Novembre 2006
1.822
0
35
34
Knukle ha detto:
Licia Trosi è una grande scrittrice? Non ha portato al fantasy niente di nuovo, letteralmente è abbastanza anonima e la trama dei suoi libri è abbastanza banale. Io non sono riuscito a proseguire oltre il primo libro delle cronache del mondo emerso.

Hai messo in ballo Tolkien, ma a che pro? a sminuirla ancora? tra lei e Tolkien c'è un abisso senza precedenti. Tolkien scrive in modo austero e maestoso con riferimenti pressocchè infiniti a saghe nordiche, mitologia ecc.ecc. inoltre si rifà all britannico antico anche per la prosa. Licia Trosi cosa fà? usa una scrittura adatta a tutti e aperta, sopratutto per i ragazzi. E' una lettura abbastanza infantile. Tra gli scrittori fantasy odierni è tra i peggiori, assieme al sopravalutatissimo Paolini, che per carità. Leggi Martin o Salvatore e poi dimmi se la Troisi ti sembrerà ancora la "the best".
Credo invece che il fatto di avere una scrittura aperta a tutti non sia un difetto, anzi rende la letteratura fantasy (che ricordo moltissimi critici nostrani snobbano) accessibile al grande pubblico, anche a quello dei ragazzi, senza avere la pesantezza (e la spesa) di decine di volumi per completare una storia.
Paragonarla a Tolkien è comunque un azzardo: Tolkien ha creato un mondo con i suoi miti, la sua lingua, i suoi popoli, la sua storia, i suoi dei. Quasi nessuno è paragonabile a lui.
Licia ha creato alcuni personaggi molto buoni (Ido su tutti) è ancora un po' immatura come scrittura, ma è sicuramente meglio di Paolini. E poi, ultimamente, trovare idee originali nella fantasy è un'impresa
 

fzxp

Imbucato
18 Settembre 2007
123
0
6
26
entrambi........... magari se x fantasy e thriller magari gli stranieri sn migliori almeno x quantità,in Italia c'è un certo Baricco ke è bravissimo e scrive divinamente....x gli stranieri invece mi piace moltissimo Pennac
 

DarkVincent

Ta'Veren
7 Maggio 2007
238
0
6
31
Ad essere sinceri preferisco sicuramente gli scrittori stranieri..... perchè gli italiani non mi hanno mai impressionato più di tanto.....
Ovviamente se mettiamo a confronto Licia Troisi (ho appena finito di leggere il sesto libro) con Martin, è ovvio che si eclissano le povere saghe del Mondo Emerso.......
Però se mettiamo a confronto Troisi con Brooks...... beh ragazzi, una usa i "canoni classici" del fantasy, però l'altro copia........ e come dice una mia prof "se volete copiare, io non vi fermo, però fatelo in maniera intelligente, e non fatevi beccare".......
Se avesse copiato qualcuno di più "bassa lega" magari..... ma scopiazzare da Tolkien......

Però ho votato entrambi perchè molte volte gli scrittori italiani vengono sottovalutati, mentre invece riescono a "combinare" qualcosa di buono...... e tra gli "scrittori" italiani inserisco anche tutti coloro che scrivono le Fan Fic...... soprattutto quelli che si impegnano..... ovviamente non saranno mai al livello di un grande, però raggiungono livelli che seppur elementari sanno coinvolgere, e comunque tengono con il fiato sospeso (a volte a stento, a volte "scopiazzando" qualche idea, ma spesso di farina del proprio sacco).
 

Teocida

Oltreuomo
29 Luglio 2007
3.870
0
35
35
Ho votato entrambi, perchè generalmente non faccio preferenze in base alla nazionalità dello scrittore. Tra gli Italiani adoro Eco, che ritengo uno dei più grandi romanzieri del nostro periodo storico. Il nome della rosa e Baudolino sono due veri Capolavori letterari. Tra gli scrittori stranieri invece Orwell è il mio preferito, 1984 è un libro che TUTTI dovrebbero leggere, ma non disdegno nemmeno Asimov e Tolkien, per via dei bellissimi mondi fantastici da loro creati.
Una piccola nota...vedo che vi piace molto King.. Di preciso cos'è che vi attira di quest'autore? Io ho letto qualche suo libro, circa 5-6 ai tempi delle medie, ma sinceramente non mi sembrano proprio un granchè. Ad eccezione dell'Ombra dello Scorpione, gli altri libri che ho avuto tra le mani mi sono sembrati abbastanza mediocri come trama e come lessico usato. Poi certo...i gusti son gusti..
 

artemide86

...lunatica...
19 Novembre 2006
1.822
0
35
34
Teocida ha detto:
Una piccola nota...vedo che vi piace molto King.. Di preciso cos'è che vi attira di quest'autore? Io ho letto qualche suo libro, circa 5-6 ai tempi delle medie, ma sinceramente non mi sembrano proprio un granchè. Ad eccezione dell'Ombra dello Scorpione, gli altri libri che ho avuto tra le mani mi sono sembrati abbastanza mediocri come trama e come lessico usato. Poi certo...i gusti son gusti..
Lasciando perdere il lessico (lo stesso King ammette che scrive male) trovo King un grande scrittore di genere horror, con, a volte, qualche opera meglio riuscita in altri campi (il Miglio Verde).
Mi piacciono molto le situazioni che riesce a creare (anche se talvolta i finali lasciano l'amaro in bocca) e i personaggi a cui dà vita (Roland ti dice niente? ;) )
Pur restando quasi sempre nel genere horror, nel luogo Maine e negli anni tra il 1960 e il 1980, risce a creare un'infinità di situazioni che mi hanno tenuto incollata alle pagine. La Torre Nera, poi, è qualcosa di bellissimo, a mio parere (anche se in 7 libri sono normali un po' di alti e bassi) e solo per questo merita (a mio personalissimo parare) il titolo di Scrittore
 

Knukle

Il dimenticatore
8 Aprile 2006
1.007
0
35
32
www.myspace.com
Teocida ha detto:
Una piccola nota...vedo che vi piace molto King.. Di preciso cos'è che vi attira di quest'autore? Io ho letto qualche suo libro, circa 5-6 ai tempi delle medie, ma sinceramente non mi sembrano proprio un granchè. Ad eccezione dell'Ombra dello Scorpione, gli altri libri che ho avuto tra le mani mi sono sembrati abbastanza mediocri come trama e come lessico usato. Poi certo...i gusti son gusti..

riesce a tirare fuori idee oringinali anche da plot che di per se di originale non hanno nulla. come scrittura e come lessico invece mi sembra abbastanza buono, ha un suo stile di scrittura che ha evoluto con gli altri, e li sta solo al gusto del lettore. può piacere o non piacere.
Ti consiglio la serie della Torre Nera, magari potresti ricrederti ;)
 

Teocida

Oltreuomo
29 Luglio 2007
3.870
0
35
35
Ringrazio artemide 86 per avermi ricordato il miglio verde, che è un altro suo libro non malaccio, ma gli altri che ho letto (gli occhi del drago, mucchio d'ossa, le creature del buio e shining...film ottimo, ma libro da dimenticare) erano scadenti (senza offesa). Della torre nera ne ho sentito parlare bene anche in altre occasioni, magari è davvero un bel libro, ma ormai sono orientato verso altre letture e quindi difficilmente inizierò una serie di King, il suo stile mi piace davvero poco (come il genere horror in generale).
 

artemide86

...lunatica...
19 Novembre 2006
1.822
0
35
34
Teocida ha detto:
Ringrazio artemide 86 per avermi ricordato il miglio verde, che è un altro suo libro non malaccio, ma gli altri che ho letto (gli occhi del drago, mucchio d'ossa, le creature del buio e shining...film ottimo, ma libro da dimenticare) erano scadenti (senza offesa). Della torre nera ne ho sentito parlare bene anche in altre occasioni, magari è davvero un bel libro, ma ormai sono orientato verso altre letture e quindi difficilmente inizierò una serie di King, il suo stile mi piace davvero poco (come il genere horror in generale).
Se vuoi provare a fare una lettura leggera di King, ti consiglio gli albi a fumetti della Torre Nera (o anche l'edizione in volume unico): assolutamente da sconsigliare se uno ha già letto i libri, ma nel tuo caso ce lo vedrei bene, e ti porterebbe via al massimo un paio d'ore.

Per i libri che hai citato ti posso dire:
Gli Occhi del Drago in effetti non è niente di chè, un fantasy non troppo riuscito.
Mucchio d'Ossa....oddio, spero di ricordarmi giusto, ma non era quello dello scrittore che gli è morta la moglie? e poi conosce quella ragazza e sua figlia? se è quello, a me è piaciuto molto^^
Gli altri due non li ho letti ç__ç
 

matteee

Jumper
17 Maggio 2007
201
0
6
28
mah... direi gli stranieri, gli italiani hanno un modo di scrivere, direi pesante, troppo complesso... un librodi un autore straniero di solito è molto più scorrevole, tutta un'altra cosa...
 

artemide86

...lunatica...
19 Novembre 2006
1.822
0
35
34
matteee ha detto:
mah... direi gli stranieri, gli italiani hanno un modo di scrivere, direi pesante, troppo complesso... un librodi un autore straniero di solito è molto più scorrevole, tutta un'altra cosa...
Ma parli di una storia in lingua originale o dai la colpa alla traduzione? Perchè se sei convinto di quello che dici leggi il Silmallion di Tolkien (straniero) e le Cronache del Mondo Emerso di Licia Troisi (italiana), poi vediamo chi ha la scrittura più scorrevole ;)