FF VIII Analisi su FFVIII - Perché piace e non piace

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Cid89

Professional Burper
Insomma, "tutto è assoluto" il sunto di questa accorata filippica.
Me cojoni.^^

(citazione affettuosa^^ che in realtà in questo caso significa "non sono completamente d'accordo")

Ad ogni modo ora mi vesto un attimo di blu, metto il farfallino rosso e dico che è tutto molto bello, ma anche incredibilmente off topic, o sbaglio? =D
Qui non si è mai chiesto se ff8 sia bello o meno, ma perché a molti piace pur essendo una cacca oggettiva.

Adesso vorrei tentare di riassumere il discorso di mobius, che secondo me è un po' confuso (probabilmente non l'ho capito bene neanch'io, ma ci provo).

Come è possibile che Final Fantasy VIII, definito dagli esperti di jrpg come "oggettivamente brutto", piaccia a molte persone? Oltretutto non piace solo ai "novellini", ma a volte anche a chi in campo di videogiochi sa abbastanza il fatto suo.

E' una domanda che poi si può applicare a un milione di molti campi diversi (ora mi viene in mente la musica). Come è possibile che a molta gente piacciano i Green Day, che come gruppo rock fanno cagare? Perché spesso a questa stessa gente spesso non piace Stairway to Heaven? In generale, perché piacciono un sacco di cose nel cui genere si possono trovare decine e centinaia di opere "migliori"?

Non mi sembra una domanda stupida. Vuoi per il modo in cui è stata posta, vuoi per le argomentazioni sbagliate, vuoi per l'argomento da sempre scottante, la discussione poi è finita nella rumenta come al solito.

Mi autocito.
me ha detto:
Beh il succo, se ho capito bene, è che ff8 piace (anche) ai non-fan dei jrpg, cosa che altri jrpg solitamente non fanno (che so, un suikoden o un shin megami tensei o uno xenogears).
me ha detto:
Portando il discorso più vicino ai videogiochi, il fan dei jrpg avrà certi standard, altre persone hanno altri standard e se ne fregano di certi aspetti che per un jrpg-omane sono di importanza vitale: ergo, giocando a ff8 non sente il bisogno di evirarsi o robe simili.
Sapete che dando in mano un Persona ad un non maniaco del genere, si ottiene una partita finita dopo tre ore (se va bene) per la noia? E che a questa persona può benissimo piacere FF8?
E non è una mia supposizione, è oggettivamente vero.
Final fantasy è una saga di jrpg che, specie dal settimo capitolo in poi, appassiona molto anche gente che DISPREZZA I JRPG in generale. Un mio amico ha giocato, amandolo, solo a FFIX, ma provando altri giochi simili (ricordo FFVI e FFVII) ha smesso dopo 15 minuti.
Credo che siamo d'accordo più o meno tutti che, come jrpg, FF8 non è di certo il massimo (sì, questa è una litote).
MA:
Al truzzo che passa per strada non gliene frega niente di sapere che FF8 come jrpg non vale un tubo, lui gioca e magari gli piace lo stesso. D'altronde, a lui i jrpg di norma non piacciono.
un truzzo su un jrpg ha detto:
e ma che schifo questo gioco, non posso manco saltare e c'è il combattimento a turni e sti mostriciattoli son cose da fiabe per bambini!
La domanda di Mobius era: cosa rende così eclettiche queste opere, nella fattispecie FFVIII? Ci devono essere degli elementi che agli espertoni di jrpg possono sembrare solo atroci difetti, ma che per tutti gli altri sono un'ottima cosa. Quali sono questi elementi?
L'ambientazione studentesca?
La grafica?
La colonna sonora?
Il fatto che fosse in italiano?
Il fatto che manchi una connotazione più "fantasy"?
Il fatto che Squall sia un solitario complessato emo?
Il fatto che Squall sia fico?
La trama non particolarmente complessa?
I video fighi?
La storia d'amore? Ho un amico (un altro, eh :D ) a cui non piace FF7 appunto perché manca la storia d'amore. Sembra una boiata, e in effetti lo è anche per me, ma pazienza.

Poi beh, l'analisi fatta nel primo post del topic la condivido solo in parte.

Per quanto riguarda il realismo, non ho capito cosa si intende ^^"
Se si intende che FFVIII ha meno elementi medievaleggianti, meno mostriciattoli e più elementi "moderni", allora sì, è vero, ff8 è più "realistico" :O Ma dire che un gioco in cui ci sono streghe, compressioni temporali, dragon izolde e molboro, kyactus, mumba, shumi, dove rinoa non muore nello spazio, ecc, sia REALISTICO... mi sembra eccessivo :p
 

Sephirosu

Too stubborn to die
Quali sono questi elementi?
L'ambientazione studentesca?
La grafica?
La colonna sonora?
Il fatto che fosse in italiano?
Il fatto che manchi una connotazione più "fantasy"?
Il fatto che Squall sia un solitario complessato emo?
Il fatto che Squall sia fico?
La trama non particolarmente complessa?
I video fighi?
La storia d'amore?
Hai centrato in pieno, sono esattamente questi, la gente si accontenta con le classiche minkiate oggigiorno ._.
La colonna sonora comunque, è davvero bella, una delle migliori della saga secondo me, unico punto a favore, a parte la grafica, che davvero, a quei tempi era da sbavo a dir poco :p
Anche io non mi sono mai spiegato come fà un FFVIII ad attirare persone che se ne sbattono degli jrpg, ho un paio di amici che pur non essendo amanti di jrpg, vanno pazzi per FFVIII ._. da ricovero, e dicono pure che è meglio del VII!!!
Il resto comunque fa cagare, ma a me personalmente, tutto sommato, piace, ma non ci vado certamente pazzo, il podio per me sarà sempre: FFVII>FFVI>FFIX
 

†LestaT†

The right to be God
Molto strano... anche quando si propone un'analisi alternativa si finisce con la solita discussione random dal

L'obiettivo qual era? Spiegare perché FFVIII piace ad alcuni. Cosa abbiamo ottenuto? La solita discussione monotona. Rispondo ad alcune delle cose che ho letto:

1) Jeegsephirot ha detto che ho abusato della parola "realistico" senza neanche conoscerne il significato quando, nel suo primo post, abusa chiaramente dell'opzione quote.

Innanzitutto, vi invito a riconsiderare i vostri punti punti di vista - ce ne vuole per dire che FFVIII non è più realistico, basta guardare il party per notare la differenza tra l'ottavo capitolo e gli altri. C'è chi ha menzionato FFVII, ma non rispondo neanche perché l'affermazione stessa era retorica.

2) Solo in Italia FFVIII è stato accolto bene. A me questa affermazione sembra piuttosto sbagliata, dato che ho notato io stesso commenti a favore del realismo di FFVIII sulla rete... e tutti da parte di persone che dell'Italiano non capiscono assolutamente niente.


L'intento era quello di mostrare come, al contrario di quanto alcuni pensano, sia possibile avere un'ottima considerazione di FFVIII. E' inutile tirare in ballo i soliti pesi e le solite misure quando si propone una tesi alternativa ai normali canoni di misurazione dei GdR.
Il retorico era riferito a me dato che ho messo l'inevitabile paragone con il capitolo precedente della saga. Beh, ho portato esempi di come non si possa usare il metro di paragone del realismo in una saga come FF. Se per te realistico vuol dire personaggi più alti in field beh, sticatsy, il discorso non regge. Perchè mo mi devi dire oltre certi vestiti cosa c'è di realistico in FFVIII. E ripeto CERTI vestiti di personaggi tutto sommato neanche tanto importanti.
E' possibile averla una buona considerazione di FFVIII, certo, il mondo è bello perchè è vario ma c'era bisogno di aprire un topic per ricordarcelo?

Pure la musica di Gigione può piacere come può non piacere e allora? Vuol dire che Gigione è da nobilitare al livello dei Led Zeppelin? Seriamente, non capisco dove vuoi andare a parare e cosa vuoi dimostrare con sto ragionamento °_°
 

Selphie89

Apprendista Summoner
A chi dice che tutto è assoluto : leggi qualcosa di Popper (il filosofo) e poi ne riparliamo.:)
Per quanto riguarda il concetto "reale",secondo me Mobius intendeva dire che i personaggi hanno sembianze più reali,più umane rispetto ai precedenti,ma dall'Ottavo capitolo in poi se non sbaglio i personaggi hanno tutti (o quasi) delle sembianze più o meno umane.E' chiaro che non può essere lo specchio della realtà,analizzate il nome "Final Fantasy",Fantasy,è normale che ci siano mostri,streghe ecc ecc,però in effetti nell'Ottavo capitolo ci sono cose che lasciano pensare anche alla nostra realtà,le città (a parte Esthar,che è comunque bellissima:D),le accademie,i test per poter salire di grado,che lì sono tutta un'altra cosa,però riflettete un attimo: in effetti chi intraprende la carriera militare fa dei test (cultura generale , tema , matematica ecc ecc),forse in questo senso Mobius accennava al concetto di reale,ma è chiaro che non può essere l'imitazione perfetta della realtà,è un fantasy....Ah,e adesso mi è sorto questo dubbio : e se ci dovessero essere due tra i più grandi esperti di questo tipo di videogiochi,ed uno dice che FFVIII è una schifezza e l'altro che è un capolavoro,noi,comuni esseri mortali,a chi crederemo???:eek:
 

Jeegsephirot

Metal Jeeg Solid
Staff Forum
Ah,e adesso mi è sorto questo dubbio : e se ci dovessero essere due tra i più grandi esperti di questo tipo di videogiochi,ed uno dice che FFVIII è una schifezza e l'altro che è un capolavoro,noi,comuni esseri mortali,a chi crederemo???:eek:
in 12 anni di esperienza di jrpg non ho mai avuto il "piacere" di incontrare un "esperto" del genere che affermasse tale cosa, semmai è interessante sapere che chiunque sia stato iniziato con FFVIII al genere e non l'abbia mai approfondito ritenga il titolo in questione una vera perla videoludica (a conferma della questione iniziata da Mobius, unica su cui si può discutere visto che tutto il resto è discutibile).
 

Level MD

The Secret Darkness
Partiamo dalla caratterizzazione... come ho espresso altre volte FFVIII ha come caratteristica il fatto che Squall a differenza di come dovrebbe essere un Jrpg è protagonista principale con una più che buona caratterizzazione personale ( buona nel senso che ci vengono forniti tanti suoi pensieri o frasi come spesso avviene nei discorsi espressi col fine di spiegare com'è e come la pensa, ad esempio il litigio con Rinoa sulla questione Seifer a Timber o il discorso con Quistis nel centro di addestramento e tante altre situazioni, non esprimete giudizi di caratterizzazione esprimendo giudizi personali inerenti carattere e idee di un pg perché non ha senso ) in un Jrpg sappiamo però che di norma questo andrebbe fatto il più possibile su tutti i personaggi e, come spesso avviene in un Jrpg standard, andrebbero distribuite situazioni e quest al fine di rendere protagonista momentaneo l'uno o l'altro PG, ciò secondo me fa si che se ti piace Squall come personaggio o sei interessato alle sue tematiche FFVIII ti piace pur non avendo una buona caratterizzazione degli altri PG, se avviene il contrario invece FFVIII ti risulta inevitabilmente uno dei peggiori Jrpg di sempre :(:D

Ambientazione: Secondo me l'idea di porti all'inizio in mezzo alla scuola Seed per poi farti fare l'esame ecc... ovvero i primi due dischi, è un buon contorno.
Secondo me i primi due dischi prendono sia come avvenimenti che come situazioni attorno a Squall, mentre negli ultimi due tutto ciò cala più o meno vertiginosamente a seconda di quanto uno è preso dal binomio Squall- Rinoa...
Lascio perdere il realismo, che detto guardando un personaggio che brandisce una spada-fucile, mi sembra una boiata galattica :D

Junction: che i Junction sono la peggior idea tra i FF è un fatto risaputo :D, per il semplice fatto che uno all'inizio non ci capisce una mazza e una volta compreso il sistema capisce che dovrebbe passare le battaglie ad assimilare magie per metterle in Junction facendo diventare i PG ultra potenti ( es... la possibilità di ottenere Energiga da Junctionare creandole dalle tende ) e allo stesso tempo è costretto a limitarsi nell'uso delle magie perché ne consuma...
Io ho provato a finirlo senza usare GF e senza potenziare i parametri, e farcela ce la si fà ( almeno fino ad Adele e Artemisia ) però facendo cosa, con attacchi speciali a ripetizione, altro aspetto negativo perché non è possibile che uno appena è un pò giù di Hp può usare attacchi speciali a valanga, oltretutto i parametri senza potenziamenti crescono pochissimo e i PG sono debolissimi costringendoti ai continui attacchi speciali :mad:, dimentichiamo le armi ??? un pò pochine... anche se io preferisco che l'arma sia un potenziamento dei parametri rispetto all'essere l'aspetto principale su cui si decide il danno ( cosa che avviene in troppi RPG, equipaggiare la Buster Sword per credere :D )

e per finire i GF, su questo che giudizio si può fare ? estetico ? perché a parte la grafica personalmente l'idea degli hp sostituiti agli hp dei Pg non mi sembra un ideona, per il resto si unisce al discorso dei Junction quindi...
Se si vuol allora parlare di invocazioni al servizio dei Pg allora meglio l'idea del VI in cui puoi equipaggiarne soltanto uno, che ha più senso, usarlo da invocazione e apprendere magie da esso, ha più senso poi in generale che l'invocazione di tali forze provochi uno sforzo al PG ( come solitamente avviene in altri FF in termini di MP )
Dimenticavo i soldi con relativo accredito sul conto corrente :D
Concludo dicendo l'ovvio, o piace di trama e si è interessati alle tematiche di Squall o risulta un pessimo Jrpg.

PS: dopo aver letto tutto faccio quasi fatica a credere che mi piaccia veramente :D
 

†LestaT†

The right to be God
A chi dice che tutto è assoluto : leggi qualcosa di Popper (il filosofo) e poi ne riparliamo.:)
Per quanto riguarda il concetto "reale",secondo me Mobius intendeva dire che i personaggi hanno sembianze più reali,più umane rispetto ai precedenti,ma dall'Ottavo capitolo in poi se non sbaglio i personaggi hanno tutti (o quasi) delle sembianze più o meno umane.E' chiaro che non può essere lo specchio della realtà,analizzate il nome "Final Fantasy",Fantasy,è normale che ci siano mostri,streghe ecc ecc,però in effetti nell'Ottavo capitolo ci sono cose che lasciano pensare anche alla nostra realtà,le città (a parte Esthar,che è comunque bellissima:D),le accademie,i test per poter salire di grado,che lì sono tutta un'altra cosa,però riflettete un attimo: in effetti chi intraprende la carriera militare fa dei test (cultura generale , tema , matematica ecc ecc),forse in questo senso Mobius accennava al concetto di reale,ma è chiaro che non può essere l'imitazione perfetta della realtà,è un fantasy....Ah,e adesso mi è sorto questo dubbio : e se ci dovessero essere due tra i più grandi esperti di questo tipo di videogiochi,ed uno dice che FFVIII è una schifezza e l'altro che è un capolavoro,noi,comuni esseri mortali,a chi crederemo???:eek:
Considerando che la filosofia è il mio pane quotidiano ho colto benissimo la tua citazione a Popper anzi, mecojoni, complimenti per la citazione ;)
Per quanto riguarda il fattore realistico delle situazioni imho la società attuale si rispecchia decisamente di più in quella di FFVII. Il nostro mondo come quello di FFVII è governato da multinazionali e lobby prima di tutto energetiche e dai fabbricanti di armi (la ShinRa è una società energetica che fabbrica anche armi mosse proprio dall'energia che estrae, un po come succede oggi con le società petrolifere legate a doppio filo con i signori della guerra), abbiamo un gruppo terroristico che piazza bombe per minare al cuore della ShinRa, manipolazione genetica e problemi esistenziali grossi, che vanno oltre le cotte accademiche e che sono perciò più "reali" proprio perchè decisamente più adulti e seri. Ripeto, se per realismo intendete i personaggi occidentalizzati dalle proporzioni "reali" (anche se poi definitemi reali una serie di tronchetti della felicità pessimamente vestiti e mal assortiti) allora pure un gioco come Oblivion è l'apice del realismo.

Il metro del realismo deve essere proprio debellato quando si parla di opere che contengono la parola "Fantasy" nel titolo o nel concept, period.

Per il resto ripeto, de gustibus non sputacchiandum est ma non c'era bisogno di riaprire un topic satellite dell'altro per ricordare ciò °_°

Per il fatto di giocatori esperti amanti di FFVIII mi dispiace ma è un'utopia come ha detto Jeeg prima di me e fatevelo dire da uno che gioca a questo genere di videogiochi dal lontano 1996.

Per il resto come scrissi nell'altro topic FFVIII è un gioco molto interessante fino alla fine del primo cd, poi diventa sterco intervallato da parti che potrebbero essere anche interessanti se non fossero piazzate li per dare il contentino a chi si sta martoriando lo scroto modello Tafazzi sulla storia d'amore più stucchevole e orripilante della storia dei viggì.
Ma ripeto, FFVIII è oro in confronto ai punti più bassi mai toccati nel genere jrpg: Final Fantasy X e Alundra 2 perchè almeno comincia bene e ha personaggi vagamente sopportabili almeno alla vista, elementi che gli altri due giochi da me citati come epigoni dell'orrido videoludico non hanno^^
 

Zanna

Mamoru Takamura
se ci dovessero essere due tra i più grandi esperti di questo tipo di videogiochi,ed uno dice che FFVIII è una schifezza e l'altro che è un capolavoro,noi,comuni esseri mortali,a chi crederemo???:eek:
in 12 anni di esperienza di jrpg non ho mai avuto il "piacere" di incontrare un "esperto" del genere che affermasse tale cosa, semmai è interessante sapere che chiunque abbia sia stato iniziato con FFVIII al genere e non l'abbia mai approfondito ritenga il titolo in questione una vera perla videoludica
Come non essere d’accordo con Jeeg?
Selphie89, te lo dico con tutta la sincerità del caso, è più facile che Berlusconi non racconti balle piuttosto che un esperto del genere (e per tale considero qualcuno che abbia giocato a decine di jrpg di diverse generazioni) consideri FF VIII un capolavoro :D
Per mia esperienza personale posso dire che essendomi avvicinato al mondo dei jrpg nel 93, non ho mai trovato nessuno disposto a sostenere una tesi simile, anzi, direi che la critica verso questo titolo è molto diffusa (e a mio avviso più che motivata) tra quelli della “vecchia guardia” che venivano dal periodo Nes-Snes. Mentre chi si è avvicinato al genere, e più spesso ai VG in generale attraverso questo capitolo lo considera un esperienza video ludica imprescindibile.
In altre parole quando Mobius parla di background del videogiocatore non fa altro che esporre un dato più che evidente (e sottolineo come questa statistica è tranquillamente dimostrabile anche all’interno di questa stessa community).
Che poi esistano alcuni elementi all’interno del gioco che possano appassionare l’utenza, o avvicinare il casual gamer, non è certo un mistero.

Se prendiamo in esame l’Ambientazione, ci si accorge come la storia si svolga in un tipo di ambientazione prettamente occidentale, tanto che in molti tratti sono riscontrabili somiglianze non casuali con noti scenari europei, ed è facile riconoscersi in certi contesti (vedi anche scenari come i Garden).

Anche la caratterizzazione grafica dei personaggi a mio avviso svolge un ruolo importante: abbandonando lo stile super deformed il titolo diveniva certamente più appetibile a coloro che non avevano mai giocato un jrpg fino a quel momento grazie quel tocco di realismo (tanto caro a Mobius :D ) in più.

Persino la tanto criticata trama nascondeva comunque degli aspetti stuzzicanti per la nuova utenza: se quelli della "vecchia guardia" non sono stati del tutto (o per niente) soddisfatti della narrazione, coloro che si avvicinavano al genere per la prima volta potevano certamente rimanerne affascinati. Non è infatti casuale l'età dei personaggi del gioco e nemmeno il tema attorno al quale ruota perennemente il titolo: la storia d'amore tra i due protagonisti. Tutto questo ha sicuramente fatto colpo sulla maggior parte degli adolescenti che giocarono a FF VIII. A questo aggiungiamo anche il carattere tenebroso del protagonista, con tanto di turbe mentali tipiche dell'età adolescenziale.

Anche un sistema di gioco del tutto fuori dagli schemi come il Junction System non era del tutto casuale: Square aveva già proposto jrpg molto più semplici per far breccia nel mercato occidentale (mi viene in mente Mystic Quest), ed il sistema junction è a mio avviso volto a tale scopo, specie se il videogiocatore non ha mai provato altri titoli del genere e premia quindi l'immediatezza (unica virtù del junction), non vedendo le contraddizioni interne che ne limitano la giocabilità.

Si tende poi a sottovalutare l'importanza che ha avuto la traduzione di questo titolo in svariate lingue, e cosa ha comportato specialmente nel nostro paese, dove l'inglese lo si mastica poco. A tal proposito basti pensare alla grande quantità di persone che non si sono mai avvicinati ai precedenti titoli della saga esclusivamente per motivi linguistici.
Concludendo, non trovo “strano” o “esagerato” il successo del gioco, così come il fatto che possa piacere. Secondo me tuttavia questo capitolo andrebbe valutato all’interno di un contesto (la quinta generazione delle console, dove la Sony faceva man bassa di esclusive lasciando solo le briciole alla concorrenza) e soprattutto in virtù di una scia lasciata dai suoi due illustri predecessori, in particolare FF VII (ancora oggi il n°1 dei jrpg in termine di vendite), che segnò il definitivo abbattimento della barriere di mercato per un genere che fino a quel momento non era ancora riuscito a piantare le radici in Europa.
 

Selphie89

Apprendista Summoner
Ragà,forse non sono stata chiara,io non dico che FFVIII sia un capolavoro,anzi!Io sono sempre dell'opinione che , vuoi tanti difetti,vuoi tanti pregi,FF piace e non piace.Proprio per questo motivo io tendo a non definirlo nè un capolavoro,ma neanche una c****a colossale!A me personalmente è piaciuto come gioco,però ammetto che ha i suoi difetti,per quel che mi riguarda, la grafica (a parte quella dei video) non è il massimo,i personaggi sembrano davvero dei tronchetti di legno,come qualcuno ha già detto!:D Gli esperti affermano che non è un granchè eppure ha avuto un largo successo,questo dicono i fatti.Obiettivamente parlando, al giorno d'oggi ci sono giochi migliori,da tanti punti di vista,è chiaro,ma andando avanti con gli anni migliorano le tecniche ,mi pare ovvio!Forse per l'epoca era una prelibatezza,ecco perchè ha avuto così largo successo!Ogni gioco,ogni film e quant'altro,ha il suo momento di gloria.
 

Togawa

Not Available
Trovo fuorviante scomodare i filosofi per giustificare aprioristicamente la morte del buon gusto, nascosta dietro la libertà di opinione, l'uguaglianza di intelletti, la diversità di punti di vista. Altrimenti io comincio a fare il cartesiano e dubito della vostra stessa esistenza: chi ***** siete voi? E se non esistete che me ne frega dei vostri pareri?
Suvvia.^^
Piuttosto, serbate nel vostro cuoricino questa semplice domanda: l'opinione di una persona che ammette serenamente di apprezzare un JRPG per la pochezza della trama e per la scarsa caratterizzazione dei personaggi ("Voglio un gioco scorrevole, per le belle trame e la caratterizzazione dei personaggi è meglio leggere un libro") può essere giudicata credibile? E' meritevole di particolare attenzione? Ha una dignità?
Dal canto mio, è perfettamente legittimo mettere in discussione un'ideologia comunemente accettata, ma se la premessa critica è questa è meglio fare altro.

Forse per l'epoca era una prelibatezza
E' l'esatto opposto, hai le idee un po' confuse.^^

E' possibile averla una buona considerazione di FFVIII, certo, il mondo è bello perchè è vario ma c'era bisogno di aprire un topic per ricordarcelo?
Deo gratias.
 

Sephirously35

The Slayer of God
Ragà,forse non sono stata chiara,io non dico che FFVIII sia un capolavoro,anzi!Io sono sempre dell'opinione che , vuoi tanti difetti,vuoi tanti pregi,FF piace e non piace.Proprio per questo motivo io tendo a non definirlo nè un capolavoro,ma neanche una c****a colossale!A me personalmente è piaciuto come gioco,però ammetto che ha i suoi difetti,per quel che mi riguarda, la grafica (a parte quella dei video) non è il massimo,i personaggi sembrano davvero dei tronchetti di legno,come qualcuno ha già detto!:D Gli esperti affermano che non è un granchè eppure ha avuto un largo successo,questo dicono i fatti.Obiettivamente parlando, al giorno d'oggi ci sono giochi migliori,da tanti punti di vista,è chiaro,ma andando avanti con gli anni migliorano le tecniche ,mi pare ovvio!Forse per l'epoca era una prelibatezza,ecco perchè ha avuto così largo successo!Ogni gioco,ogni film e quant'altro,ha il suo momento di gloria.
Invece no, non é per niente ovvio. Le tecniche possono migliorare in fatto di grafica e simili, ad esempio, ma non in fatto di trama, narrazione e personaggi. O meglio: anche queste ultime possono migliorare sotto certi aspetti, ma non ai livelli e alle velocità dei primi. E FF VIII, più che sulla grafica, é carente sulla storia. Non é tanto che i giochi di oggi siano migliori, anzi! I giochi di una volta erano migliori in fatto di trama, personaggi e storia. Ed é con questi che FF VIII sfigura: tale capitolo é uscito in un periodo pieno di giochi forti sotto questi punti di vista. Ecco, quindi, perché ai tempi chi conosceva molti jrpg ha svalutato FF VIII, mentre gli altri l'hanno visto come ottimo videogioco. Nulla di male in questo, dato che anch'io ero fra costoro. XD Certo, poi, anche oggi ci sono giochi eccellenti, ma é con quelli della sua epoca che FF VIII é stato confrontato, perdendo agli occhi degli "esperti".
 

Selphie89

Apprendista Summoner
Avrò anche le idee un pò confuse,ma comunque FFVIII ha avuto il suo successo,soprattutto all'epoca! La storia è carente...Mah...Non saprei...datemi un prototipo di trama non carente!A me non pare la solita storia d'amore,se poi volevate qualcosa in più...Non so che dire...Forse gli esperti gradivano un finale diverso...Ma alla fine,perchè agli esperti non piace FFVIII?Io questo ancora non l'ho capito...Dicono che non è un granchè,ma vogliamo sapere il perchè,e voglio capire anche attraverso quali paremetri gli esperti vengono definiti tali!
 

Jeegsephirot

Metal Jeeg Solid
Staff Forum
Avrò anche le idee un pò confuse,ma comunque FFVIII ha avuto il suo successo,soprattutto all'epoca! La storia è carente...Mah...Non saprei...datemi un prototipo di trama non carente!A me non pare la solita storia d'amore,se poi volevate qualcosa in più...Non so che dire...Forse gli esperti gradivano un finale diverso...Ma alla fine,perchè agli esperti non piace FFVIII?Io questo ancora non l'ho capito...Dicono che non è un granchè,ma vogliamo sapere il perchè,e voglio capire anche attraverso quali paremetri gli esperti vengono definiti tali!
ce un thread di un centinaio di pagine dove "esperti" (anche se è piu corretto dire "persone con esperienza") spiegano il perchè FFVIII non piace o cmq lo trovano al di sotto della media

P.S. di trame non carenti ne avrei a bizzeffe sia in ambito jrpg (esempio: Suikoden II) che non (esempio: Metal Gear Solid)
 

Selphie89

Apprendista Summoner
Scusa,allora potresti dirmi il nome della discussione per favore?Io non sono ancora brava a usare il forum,eppoi vorrei capire attraverso quali parametri gli esperti (scusa se uso questo termine ma è per farmi capire) vengono ritenuti tali
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top