Guida all'acquisto di TV & co.

Virgo Van Valentine

The Pizza Boy
LA GUIDA VERRA' AGGIORNATA APPENA POSSIBILE. INTANTO SIETE LIBERI DI POSTARE DUBBI E SUGGERIMENTI.


Apro questa discussione per trattare una tematica, o per meglio dire "tappa", fondamentale (oggi più che mai) per assicurarsi un'esperienza videoludica ottimale: scelta del televisore e cavettistica annessa.

Ciao vecchio mio...

Sempre più spesso, infatti, capita di dover cambiare il nostro fidato televisore, dal fiero ma preistorico tubo catodico a qualche LCD già attempato, e di ritrovarsi a inserire, tra i parametri di valutazione, la compatibilità con l'amata console. Il passo successivo è afferrare spasmodicamente un volantino o farsi un giro sul web, tra modelli e diciture fantasiose, più o meno ermetiche ed assolutamente ingannevoli.

WTF?!

Il risultato più probabile? Non capirci assolutamente nulla e presentarsi in negozio con un sorriso idiota stampato sulla faccia, ben consci della nostra vaga confusione (o piuttosto spiccata ignoranza?) ma ostentando totale sicurezza e controllo, impugnando, a mo' di excalibur della situazione, un foglietto di dubbia provenienza con il risultato dei nostri sforzi: un numero variabile di sigle che ci condurranno, nel 60% dei casi, all'aquisto di un apparecchio non conforme alle nostre esigenze.
Se poi, per puro masochismo, andate anche a considerare la natura insidiosa del commercio e del business, nonché la deleteria disinformazione generale, vi ritroverete a precipitare in oscuri abissi senza fondo; un luogo talmente buio nel quale, non di rado, mentre cercate di capire che "mostro" tecnologico vi trovate davanti, vi capiterà di incrociare Alan Wake che vaga tra gli scaffali giocherellando con la torcia.

...and so?

Quello che otteniamo è un aspetto vitale del gaming, cruciale quanto emblematico, che, per questo motivo, viene sviscerato, nel bene o nel male, da quasi tutte le comunità virtuali dedicate ai VG e all'elettronica. E allora perchè non farlo anche noi?

LCD o LED? FULL HD o HD READY? PLASMA o OLED? HDMI, VGA o Component? Cercherò di redigere una breve e funzionale guida, l'indispensabile per orientarsi e potersi avviare verso un acquisto più sereno e ponderato. Ci tengo a precisare che non sono un tecnico o un erudito del settore, solo un giocatore come tanti che ha smanettato a lungo tra negozi e articoli informativi, alcuni pessimi e altri decisamente utili.
Per questo, vi invito a postare, appena possibile, le vostre considerazioni e a parlarci delle vostre esperienze. L'idea è quella di uno spazio di condivisione e informazione; per trattati specifici vi rimando ad altro materiale.

Credo basti ciò a spiegare perchè inserisco questo thread nell'attuale sezione. Tuttavia, se qualche mio collega ritenesse opportuno spostarlo o chiuderlo, per scarsa utilità, è libero di farlo.



CAPITOLO 0 - LE DOMANDE PRE-ACQUISTO

1) Quanto si intende spendere
2) Utilizzo previsto per il dispositivo ed eventuali console possedute
3) Distanza persona - tv
4) Numero di utenti del dispositivo
5) Ore giornaliere di utilizzo



CAPITOLO 1 - HD READY o FULL HD?

Oggi, tutte le tipologie di televisori, che siano essi LCD o Plasma o altri, sono almeno HD Ready (ci sono persino dei tubi catodici in HD ma sono rari e di costo elevato). Scegliere tra i due, è la prima classica domanda che ci si pone in previsione di un acquisto. E' bene specificare, in primo luogo, che la presenza di uno o dell'altro logo non garantisce la qualità del prodotto. Non è possibile equiparare tali termini, ad esempio, al famoso D.O.P. alimentare. Si tratta di semplici sigle che vanno a contrassegnare un prodotto che possiede determinati requisiti tecnici, tali da permettere il supporto di contenuti in alta definizione o HD.
Dal momento che le differenze ci sono, inutile negarlo, cominciamo col dare una definizione dei due termini:

HD READY = sigla che identifica essenzialmente un televisore con una risoluzione minima di 720 linee orizzontali con scansione progressiva e con rapporto 16:9 tra altezza e larghezza. Tali dispositivi hanno una risoluzione minima di 1280x720 come segnale progressivo (720p) e una risoluzione massima, per così dire, di 1920x1080 (1080i), che è però segnale interlacciato

FULL HD = sigla che identifica essenzialmente un televisore che, in aggiunta a quanto permesso dai dispositivi HD Ready, è in grado di supportare una risoluzione massima di 1920x1080 come segnale progressivo (1080p). E' il top attualmente disponibile in commercio

Senza scendere nei dettagli, vi basti sapere che tra un segnale interlacciato "i" e un segnale progressivo "p" vi è una differenza di quantità di dati aggiornati ad ogni refresh dello schermo, ovvero una resa visiva superiore nel secondo caso. Il Full HD è innegabilmente il migliore.

Cosa scegliere allora?

Xbox 360 e PlayStation 3 supportano entrambe la risoluzione Full Hd, Nintendo Wii fornisce invece una risoluzione nativa di tipo PAL (576p).
Nonostante questo, bisogna considerare che, attualmente, pochi giochi sono effettivamente a 1080p. La maggioranza si ferma ai 720p o, al limite, ai 1080i; questo significa che, visti in 1080p, potrebbero anche perdere di qualità anziché guadagnarla.

Anche se, per quanto difficile, doveste comprare una tv precipuamente per giocare, bisogna anche considerare l'aspetto più televisivo dell'apparecchio. Al momento, nel nostro paese, le fonti full hd sono veramente poche. Eccetto i pacchetti di canali HD di Sky/Mediaset e i Blu-Ray, non c'è nulla di neanche lontanamente simile. L'antenna televisiva trasmette solitamente a 800x600 pixel, con un tetto massimo di 1024x768 pixel.

Considerazioni finali

Ad oggi, un televisore HD Ready è più che sufficiente. E' chiaro che tutto dipende, come sempre, da molti fattori. L'uso che intendete fare del vostro televisore è il fattore primario.
In generale però, se non è assolutamente indispensabile ai vostri scopi, l'acquisto di una tv Full Hd potrebbe anche essere, oltre che superfluo, addirittura sconsigliato. Vi complichereste la vita con un dispositivo che utilizzereste raramente a pieno regime, senza considerare che rischierebbe di rendere la visione di alcuni contenuti (ad es. vecchi film) di qualità inferiore rispetto al vostro precedente standard.
I nostalgici e i retrogamers sono avvisati.



CAPITOLO 2 - LCD CLASSICI

Poco da dire riguardo alla tecnologia in sé, già ampiamente conosciuta e sfruttata. LCD (liquid crystal display) indica un pannello a schermo piatto che sfrutta le proprietà ottiche dei cristalli liquidi, particolari sostanze racchiuse tra due superifici in vetro ed elettrificate mediante svariati contatti appositi. Oggi non c'è casa dove non ci sia almeno un dispositivo di questo tipo, che sia una Tv o un Monitor.

Si tratta di una tecnologia essenzialmente di tipo trasmissivo a valvola di luce. Questo significa che i grigi e la scala dei colori si ottengono filtrando la luce bianca proveniente da una lampada a catodo freddo (simile a un neon), posta sul retro dello schermo → retroilluminazione fluorescente

Vantaggi evidenti rispetto al tubo catodico: la dimensione ridotta, il design più snello ed accattivante, i consumi inferiori (specie quelli dei modelli più recenti) luminosità, nitidezza, maggior contrasto, maggior risoluzione e supporto dell'HD

Svantaggi evidenti rispetto al tubo catodico: resa cromatica inferiore, a detta di molti, in confronto ai tubi di buon livello; vita media di gran lunga inferiore; dannosi e/o incompatibili con l'universo retrogame

Considerazioni finali

I televisori LCD sono ancora oggi i più acquistati. L'ottimo rapporto qualità-prezzo, raggiunto anche in virtù del fatto che ora il mercato risulta decisamente più orientato su tecnologia LED, permette di fare ottimi acquisti (specie per tv di grandi dimensioni).
Un LCD di ottima fattura, come Sony Bravia o Sharp, sono ancora da considerarsi dei veri gioiellini perfetti per tutti gli usi, anche per le nostre fidate console casalinghe.
Nonostante questo, ai fini di un'esperienza videoludica ottimale e di un miglior investimento per il futuro, si consiglia di spostare il proprio target sui cosiddetti LED TV. A questo proposito, vi raccomando caldamente la lettura del capitolo successivo.



CAPITOLO 3 - LED TV E DIFFEREZE TRA EDGE E FULL

Eccoci al dispositivo che, più di tutti, causa confusione nel panorama tele-tecnologico odierno. Sono in pochi, probabilmente, a sapere che la dicitura LED TV, ormai così popolare e dilagante, è errata e, in una certa misura, fraudolenta. Il televisore a Led è in realtà un comunissimo LCD di ultima generazione; la differenza risiede nella sola retroilluminazione del pannello.

Il funzionamento dei due dispositivi è sostanzialmente identico. Sono entrambi pannelli a cristalli liquidi. Nel primo caso, come abbiamo visto, la luminosità è prodotta da una lampada, nel secondo caso essa è prodotta dai led, diodi ad emissione luminosa. Ne consegue che la definizione di LED TV è solo marketing, una sigla volutamente ambigua e imprecisa.

Così facendo, si conserva l'ignoranza della clientela media e si alimenta la disinformazione. Nella maggiorparte dei casi, chi compra una tv a Led è convinto di star acquistando una tecnologia totalmente innovativa. Sappiamo ora che non è così, sono entrambi LCD.

Allora l'universo Led è solo una truffa?

Assolutamente no. Le differenze tra i due dispositivi ci sono e sono evidenti, ma questo si deve esclusivamente al fattore luminosità. L'acquisto di un LED TV (chiamiamolo ancora così per comodità) è la scelta più indicata per chi, oggi, dovesse ritrovarsi nella condizione di potenziale acquirente. Se poi possedete una console hd, allora il connubio è perfetto. Vediamo perchè.

Vantaggi evidenti rispetto a un LCD: consumo di gran lunga inferiore (anche del 40%), resa cromatica più convincente, miglior contrasto, vita media maggiore e design ultrasottile

Svantaggi evidenti rispetto a un LCD: costo maggiore, resa audio inferiore in alcuni modelli troppo sottili


Full Led o Edge Led?

Ci sono due tecnologie principali alla base dei televisori a led, le altre sono solo varianti di queste due. A distinguere Full Led da Edge Led è la disposizione dei diodi utilizzati per la retroilluminazione dello schermo. La semplicistica definizione di LED TV risulta dannosa anche in questo caso, in quanto ha eliminato tale differenza. Per sapere, prima dell'acquisto, che tipo di tecnologia utilizza la tv che intendiamo comprare, è necessario esaminare le specifiche tecniche (a volte la distinzione non è presente neanche lì).

I dispositivi Full Led, contrariamente a quanto si può pensare, sono antecedenti a quelli Edge. In queste televisioni, i led (di solito un migliaio) sono sparsi uniformemente dietro lo schermo. Essi vengono collocati in posizione equidistante tra loro e una pellicola-diffusore li separa dallo schermo; senza di essa, vedremmo un'immagine a macchie. Progettare questi dispositivi è molto semplice, per quanto resta determinante la scelta del numero dei diodi da utilizzare, onde evitare di rendere la visione troppo luminosa.

Anche quando non esplicitato, riconoscere un Full è relativamente semplice. Questi pannelli sono sempre di grandi dimensioni e, nella maggioranza dei casi, più spessi della media. Gli unici modelli ultrasottili della categoria, come alcuni LG, hanno costi decisamente poco abbordabili.

Il local dimming è una variante del Full Led. Si tratta di una tecnica migliorativa, in grado di offrire un contrasto superiore. In questo caso, l'accensione dei led non è simultanea e/o perpetua, ma viene regolata da un particolare processore, accompagnando l'andamento delle immagini sullo schermo. Lo schermo viene cioè diviso in zone d'attività (in numero solitamente compreso tra 120 e 250), le quali sono controllate e gestite in modo che si illuminino nel momento più opportuno.
Elevato numero di zone controllate = incremento del costo del televisore. Anche in questo caso è importante rispettare i giusti equilibri; con troppa luminosità si rischiano problemi di scia e altri difetti d'immagine.

Il led RGB è un'altra variante dei televisori Full. Normalmente, i led utilizzati dalla quasi totalità delle aziende, sono bianchi. Più di recente, altre aziende hanno invece preferito optare per una diversa, e più costosa, soluzione: suddividere ogni singolo led in un gruppo di micro-led più piccoli, ognuno dotato di una colorazione diversa secondo lo schema RGB (Red - Green - Blue).
Vi lascio ora a un video esplicativo che vi mostra il funzionamento del local dimming abbinato all'RGB. Si tratta del sistema Triluminos di Sony.


[YT]IKVp9Q-Z220[/YT]​


I dispositivi Edge Led, come dice il nome stesso, sono caratterizzati dal tipico posizionamento dei diodi lungo i bordi dello schermo. Chiunque, sapendo questo, potrebbe essere indotto a pensare che questo tipo di soluzione sia carente di uniformità rispetto ad un Full Led, cosa che è assolutamente falsa. Gretti ragionamenti del tipo "ci sono meno lucine, quindi è inferiore" sono del tutto fuori luogo.

Un televisore Edge è addirittura superiore ad un Full, permettendo una luminosità più controllata. Mentre nei Full, i led illuminano direttamente lo schermo (venendo solo attenuati da un diffusore scuro che depotenzia la luminosità di circa il 20%), negli Edge la luce viene riflessa. La luce dei led colpisce un diffusore molto particolare, costituito da microscopiche piramidi riflettenti di varia altezza, che provvede poi a riflettere una luminosità perfetta e realistica sullo schermo. In questo passaggio vi sono si delle dispersioni, ma sono davvero irrisorie.

Studi Samsung hanno dimostrato che l'Edge permetterebbe un contrasto ben 3 volte superiore a un normale LCD e abbastanza superiore anche di un Full Led con local dimming. Lo vedete da questa immagine recuperata da un articolo in rete:




Non è un caso che quasi tutte le aziende si siano orientate, ormai da tempo, verso questa tecnologia. Quando andate in negozio e chiedete di poter visionare un LED TV, state pur certi che al 90% sono tutti Edge. Peculiarità di questi dispositivi è la dimensione ridottissima dei pannelli, che risultano quasi sempre molto sottili (specie quelli Samsung).

Considerazioni finali

Un televisore a led è chiaramente il meglio, in rapporto qualità-prezzo, attualmente disponibile sul mercato. Consigliatissimo per i videogiocatori, offre di sicuro un'esperienza di gran lunga migliore rispetto ai normali LCD.
La scelta tra Full ed Edge ricade indubbiamente a favore del secondo tipo. Certo, non è possibile stabilire, in toto, quale sia la scelta più indicata. Molto spesso dipende da cosa acquistate, quindi dalla marca e dalla fascia di prezzo. Un mediocre Edge non potrà competere contro un ottimo Full, il discorso inverso sarà parimenti vero.

Considerate però questo: i Full sono tutti di grandi dimensioni, la tecnologia base di questo dispositivo è inferiore rispetto a un Edge e per essere migliorata richiede stratagemmi uno più costoso dell'altro (vedi local dimming, RGB e numerosi altri), i Full sono ormai sempre più rari e costosi. Alla luce di questo, è comprensibile considerare l'Edge Tv come la scelta vincente, un'opzione che si colloca in mezzo tra l'attuale generazione di televisori e quella futura (probabilmente gli OLED).
 
Ultima modifica da un moderatore:
Per me, retrogamer, il tubo catodico è più che sufficiente, senza contare che senza le light gun non funzionerebbero. Comunque sia la guida mi piace: proprio per il motivo sopracitato non mi sono mai occupato di TV HD e per quel poco di TV che guardo anche uno schermo in bianco e nero andrebbe bene lo stesso. D'altra parte è una lacuna che non posso permettermi di avere, ma la cosa che mi interessa di più è la differenza fra LCD e plasma. Attendo un seguito... e suggerirei di farla uscire sul sito come articolo.
 

bad_hunter

Metroid Hunter
Per me, retrogamer, il tubo catodico è più che sufficiente, senza contare che senza le light gun non funzionerebbero. Comunque sia la guida mi piace: proprio per il motivo sopracitato non mi sono mai occupato di TV HD e per quel poco di TV che guardo anche uno schermo in bianco e nero andrebbe bene lo stesso. D'altra parte è una lacuna che non posso permettermi di avere, ma la cosa che mi interessa di più è la differenza fra LCD e plasma. Attendo un seguito... e suggerirei di farla uscire sul sito come articolo.
Stavo per scriverlo anche io di pubblicare la guida come articolo nel sito!!

Diaboliko tu ti stai spaccando gli occhi col tubo catodico, i vecchi tv sono molto più dannosi di quelli attuali per via della bassa velocità d'aggiornamento dell'immagine e forse dovresti pensare anche a questo fattore.

Virgo nelle tue considerazioni finali fra scegliere HD ready o full HD aggiungerei che se (come me) si ha intenzione di tenere il televisore diversi anni forse è il caso di pensare anche al futuro (la next gen incombe) e quindi spendendo un 100 euro in più si può avere un tv che fra 5 anni sentirà meno il peso degli anni.
 
Ultima modifica da un moderatore:

Virgo Van Valentine

The Pizza Boy
Vi ringrazio per l'apprezzamento ragazzi :) Per quanto riguarda l'articolo non saprei, bisognerebbe decidere. Ad ogni modo, sarebbe già cosa buona se questa discussione finisse in evidenza. Tutto dipende da quanto si rivelerà utile.


Bad hai ragionissima riguardo al Full HD. Sai cosa? La tecnologia oggi si evolve così in fretta che qualsiasi televisore odierno, eccetto forse i più esagerati (roba da migliaia di euro), sarà antiquato tra 4-5 anni. Anzi, molti dispositivi spesso si guastano pure in un periodo così lungo. E' la legge del mercato: oggi tutto è delicato e si guasta prima per favorire il commercio.
Seguendo questa linea di pensiero, l'acquisto di un Full HD non è strettamente necessario. Se però ci capita di trovare delle buone offerte, perchè no. Come ho detto, tutto dipende dalle intenzioni e dal portafogli del soggetto singolo :asd:
 

kaos31

Active Member
Ad oggi, un televisore HD Ready è più che sufficiente. E' chiaro che tutto dipende, come sempre, da molti fattori. L'uso che intendete fare del vostro televisore è il fattore primario.
In generale però, se non è assolutamente indispensabile ai vostri scopi, l'acquisto di una tv Full Hd potrebbe anche essere, oltre che superfluo, addirittura sconsigliato. Vi complichereste la vita con un dispositivo che utilizzereste raramente a pieno regime, senza considerare che rischierebbe di rendere la visione di alcuni contenuti (ad es. vecchi film) di qualità inferiore rispetto al vostro precedente standard.
I nostalgici e i retrogamers sono avvisati.
Quello che ho sempre sostenuto anche io, non posso che essere d'accordissimo.
A casa ho un Samsung 32" HDReady, la sedia ad una distanza di quasi 2 metri, mentre il divano a qusi 3. Mi trovo una favola, con ps3 e xbox benissimo anche da vicino ovviamente... per il wii invece meglio stare sul divano, nonostante abbia il component. Ma a maggior ragione se avessi un fullhd davvero il wii diventerebbe inutilizzabile, quindi lunga vita al 720p, almeno per quanto mi riguarda.
 

bad_hunter

Metroid Hunter
Vi ringrazio per l'apprezzamento ragazzi :) Per quanto riguarda l'articolo non saprei, bisognerebbe decidere. Ad ogni modo, sarebbe già cosa buona se questa discussione finisse in evidenza. Tutto dipende da quanto si rivelerà utile.


Bad hai ragionissima riguardo al Full HD. Sai cosa? La tecnologia oggi si evolve così in fretta che qualsiasi televisore odierno, eccetto forse i più esagerati (roba da migliaia di euro), sarà antiquato tra 4-5 anni. Anzi, molti dispositivi spesso si guastano pure in un periodo così lungo. E' la legge del mercato: oggi tutto è delicato e si guasta prima per favorire il commercio.
Seguendo questa linea di pensiero, l'acquisto di un Full HD non è strettamente necessario. Se però ci capita di trovare delle buone offerte, perchè no. Come ho detto, tutto dipende dalle intenzioni e dal portafogli del soggetto singolo :asd:
Citando la mia personale esperienza di vita nella mia cameretta ho avuto inizialmente un Philips Combi (tubo catodico con videoregistratore incorporato) che reputo uno dei migliori prodotti dell'epoca che cambiai dopo 7 anni non perchè ero stufo ma perchè si ruppe il tv in cucina e quindi "degradammo" il combi, purtroppo il sostituto non fù degno del predecessore e mio padre prese un samsung lcd con mono speaker e che si vedeva anche male, il risultato fù che in meno di 4 anni l'ho cambiato per prendermi un philips 22" full HD che si vede da dio.

La morale è che se non siamo soddisfatti del nostro TV la voglia di cambiarlo arriva prima; il vecchio combi intanto funziona ancora a casa di mia Zia!!!
 

bad_hunter

Metroid Hunter
Infatti l'ho appena scritto. Parlavo di tecnologia più recente, dagli LCD in poi. I tubi catodici sono indistruttibili come tutte le cose di una volta ;)
Asp, non parlo della durata "fisica" del televisore, il mio discorso serviva a far capire che tendiamo a cambiare prima un televisore che non ci piace rispetto a uno vecchio ma che ci piace ancora.

Questa è una motivazione che và a favore dei full HD che di sicuro saranno sfruttati meglio con la prossima generazione di console.
 
Diaboliko tu ti stai spaccando gli occhi col tubo catodico, i vecchi tv sono molto più dannosi di quelli attuali per via della bassa velocità d'aggiornamento dell'immagine e forse dovresti pensare anche a questo fattore.
In casa ho un televisore Full HD, ma se devo giocare con le vecchie console che usano l'uscita scart, RGB o addirittura escono in RF (Commodore, Master System, Atari 2600) uso il tubo catodico perché sennò si vedrebbe male. In God of War quando arrivo nel deserto l'effetto sabbia sulla tv HD risulta innaturale, cosa che non capitava sul tubo catodico (per fare un esempio.)
Inoltre senza non potrei giocare a Time Crisis.
Mi starò spaccando gli occhi, ma prendo più precauzioni possibili (non gioco mai quando la stanza non è ben illuminata)
 

Virgo Van Valentine

The Pizza Boy
Ma quindi, dato che io ho un HD Ready, mi conviene giocare con il Component che va a 720p che con l' HDMI che va a 1080p??
L'HD Ready arriva massimo a supportare i 1080i, quindi anche con un cavo HDMI i 1080p non li prendi.
Detto questo, un cavo HDMI è sempre meglio di un Component, anche se giochi sempre a 720p. I miglioramenti li vedi. In più, puoi provare a giocare a risoluzioni maggiori e vedere come ti trovi.
 

bad_hunter

Metroid Hunter
In casa ho un televisore Full HD, ma se devo giocare con le vecchie console che usano l'uscita scart, RGB o addirittura escono in RF (Commodore, Master System, Atari 2600) uso il tubo catodico perché sennò si vedrebbe male. In God of War quando arrivo nel deserto l'effetto sabbia sulla tv HD risulta innaturale, cosa che non capitava sul tubo catodico (per fare un esempio.)
Inoltre senza non potrei giocare a Time Crisis.
Mi starò spaccando gli occhi, ma prendo più precauzioni possibili (non gioco mai quando la stanza non è ben illuminata)
Purtroppo per quanto riguarda il retrogaming hai ragione, anche R.O.B. funziona soltanto col tubo catodico!!!!
 

Marketto360

Utente Gamesource
L'HD Ready arriva massimo a supportare i 1080i, quindi anche con un cavo HDMI i 1080p non li prendi.
Detto questo, un cavo HDMI è sempre meglio di un Component, anche se giochi sempre a 720p. I miglioramenti li vedi. In più, puoi provare a giocare a risoluzioni maggiori e vedere come ti trovi.
A ok allora rimango con l'HDMI... No perchè avevo letto che
Xbox 360 e PlayStation 3 supportano entrambe la risoluzione Full Hd, Nintendo Wii fornisce invece una risoluzione nativa di tipo PAL (576p).
Nonostante questo, bisogna considerare che, attualmente, pochi giochi sono effettivamente a 1080p. La maggioranza si ferma ai 720p o, al limite, ai 1080i; questo significa che, visti in 1080p, potrebbero anche perdere di qualità anziché guadagnarla.
Ma forse ho capito male, vero? :asd:
 
Top